Pagelle Napoli-Parma: bene Dossena, Mirante decisivo

Pagelle Napoli-Parma – Battuta d’arresto casalinga per il Napoli di Mazzarri contro il Parma. Modesto e Gobbi decidono la sfida del San Paolo e condannano gli azzurri ad un possibile distacco dalla vetta in caso di vittoria di Juventus e Udinese. Gara condotta comunque bene dai padroni di casa che però non riescono a finalizzare le occasioni avute. Chiaro il tecnico partenopeo che impreca contro la sfortuna: “E’ stata una serata no, doveva andare così. Difficile giocare contro avversari rintanati, ora però pensiamo alla prossima gara“. Di diverso umore il tecnico degli emiliani, Franco Colomba: “Questi sono tre punti pesantissimi. Abbiamo commesso degli errori, ma siamo stati bravi a crederci fino all’ultimo minuto“.

Napoli – Dossena 6,5: l’esterno sinistro crea più di qualche grattacapo all’out destro del Parma. Si spinge spesso in avanti e porta il gioco del Napoli a spostarsi sempre verso la sua fascia di competenza. Non a caso, entrambi i gol avversari arrivano dal lato opposto. Mascara 6,5, Zuniga 6, Hamsik 6, Cavani 6, Aronica 6, Inler 5,5, De Sanctis 5,5, Gargano 5,5, Lavezzi 5,5, Campagaro 5,5, Maggio 5,5, C.Lucarelli S.V., Cannavaro 5: soffre in continuazione le folate di Floccari e in più di un’occasione ha bisogno del raddoppio di marcatura per fermare l’attaccante avversario. Grave errore di valutazione sul tacco dell’ex laziale che ha portato al gol di Gobbi. (All. Mazzarri 5,5)

Parma – Mirante 7: il portiere nato a Castellammare di Stabia si rende protagonista di un vero e proprio miracolo allo scadere del match su un tentativo ravvicinato di Maggio. Partita di ordinaria amministrazione, ma è autore una parata nel finale che vale i tre punti per i gialloblu. Floccari 7, Gobbi 7, Modesto 7, Giovinco 6,5, Paletta 6,5, Zaccardo 6, A.Lucarelli 6, Biabiany 6, Jadid 6, Valiani S.V., Blasi S.V., Santacroce S.V., Morrone 5,5: Colomba gli da il compito di fermare le folate offensive avversarie e lui lo fa in maniera egregia ma ricorrendo troppo spesso al fallo sistematico. Mazzoleni lo grazia in più di un’occasione, ma il capitano del Parma dimostra troppa foga agonistica nonostante i continui richiami. (All. Colomba 7)

Giuseppe Carotenuto