Sbronza con caduta libera per Johnny Depp

Johnny Depp ubriaco – Delirio di onnipotenza per la star americana. Bisognerebbe spiegargli che il rum ingerito a quantità industriali nei panni del ormai celeberrimo Jack Sparrow ha, fuori dalle pellicole cinematografiche, tutto un altro effetto. Dunque eccolo lì, all’uscita dal pub 25 Degree di Hollywood Boulevard a Los Angeles, fermarsi per regalare qualche autografo ai fans. Tra l’ilarità generale e le urla dei fotografi che lo chiamavano a gran voce Johnny! Johnny!, il suo equilibrio già precario cede alla forza di gravità, facendolo tristemente rovinare a terra. Non contento trascina con sé anche una guardia del corpo. Dopo lo scivolone viene aiutato a rialzarsi, qualche altro scarabocchio ed entra in macchina dove saluta il cameraman che riprendeva la scena con l’elegante gesto dell’ombrello. Risultato finale: Moto di rotazione della terra 1 Johnny Depp 0.

Presto al cinema con the Rum Diary – Ma a pensarci bene, riflettendoci un po’ su, più che di una sbornia si trattava delle ultime prove per l’attore prima dell’uscita, prevista per il 28 ottobre in America, del film di cui è protagonista: The Rum Diary. Caso vuole, infatti, che Johnny interpreti proprio un giornalista, Paul Kemp, che per una serie di sfortuanti eventi, si ritrova a scrivere per un bizzarro giornale dei Caraibi. Il passaggio dalla Grande Mela a San Juan, Portorico, innesca un complesso meccanismo che coinvolge il giornalista in un vortice incontrollabile di alcool, droga e donne. Tutto questo più una storia clandestina con Chenault, già impegnata con Sanderson, un oscuro uomo d’affari, metteranno a dura prova l’equilibrio psicologico del povero Paul. Che non si tratti del primo caso di transfert cinematografico?

Gianrico D’Errico