Inter, Moratti infuriato: “Contro di noi rigori inventati”

Inter, Moratti infuriato – E’ un Massimo Moratti infuriato all’indomani della sfida persa contro il Catania a causa del rigore decisivo trasformato da Lodi. Il presidente nerazzurro alza la voce contro i presunti torti arbitrali subiti dall’Inter in questo primo scorcio di stagione e la Gazzetta dello Sport evidenzia i punti più importanti dell’intervista. Su quattro rigori assegnati contro infatti, stando alle parole del patron interista sono ben tre  quelli inventati: contro il Bologna, contro il Napoli e, infine, contro il Catania nell’ultima gara di campionato giocata in terra siciliana. Chiara l’accusa di Moratti: “E’ una percentuale molto alta di errori, devo per forza considerare questa situazione come esagerata. Tra l’altro, subire un calcio di rigore inesistente può condizionare la partita in nostro sfavore, come è successo con il Napoli e come ora si è ripetuto con il Catania“.

La classifica fa male al morale – Secondo Massimo Moratti, gli errori arbitrali hanno inciso anche sulla psicologia dei calciatori che ora sono costretti a farsi influenzare dalla brutta posizione in classifica occupata dalla squadra nerazzurra: “Il primo tempo contro il Catania è stato esemplare. Dopo il pareggio e il successivo rigore, la squadra sembrava impaurita. E lo stesso effetto lo fa la classifica. I ragazzi sembrano bloccati, spaventati e preoccupati da questa posizione che non si addice ai nostri standard“. La cura potrebbe essere la Champions League: “Fare bene in Europa è obbligatorio. Se riusciamo a risollevarci grazie alla Champions, ne beneficeremo anche in campionato. Spero in un ritorno di Sneijder perchè sa far girare velocemente la palla e può essere decisivo. Ranieri? E’ la persona giusta, sa adattarsi ad ogni situazione“.

Giuseppe Carotenuto