Premier League, Evra accusa Suarez di razzismo

Premier League – Sono gravissime le accuse che il terzino del Manchester United Patrice Evra rivolge a Luis Suarez, attaccante del Liverpool: il francese ha affermato di aver ricevuto insulti razzisti da parte della punta uruguagia dei “Reds” che, al termine dell’incontro di sabato pomeriggio, avrebbe ingiuriato più volte l’avversario disprezzando il colore della pelle. Gli insulti, infatti, sono stati accompagnati dalla parola “negro”. Un’offesa per Evra che non ha taciuto delle gesta poco civili del collega. Adesso il giocatore dei “Red Devils” sarà ascoltato dalla Commissione della Football Association (la Federcalcio inglese) che potrebbe comminare a Suarez una lunga squalifica.

Replica prontaL’attaccante del Liverpool, però, si discolpa negando l’accaduto e da Twitter afferma: “Sono davvero sorpreso per quello che sta accadendo: io non sono razzista, mai lo sono stato e ho sempre rispettato chiunque in nome dell’uguaglianza. Io non entro mai in campo con cattive intenzioni, io voglio solo divertirmi”. Chissà chi di dovere crederà alla sua difesa: certo è che Suarez non è nuovo a gesti folli in un campo di calcio: quando militava nelle fila dell’Ajax fu squalificato per aver morso un avversario, Otman Bakkal del Psv Eindhoven.

Edoardo Cozza