Regionali in Molise: Bassa l’affluenza alle urne

Molise – Iniziate le operazioni di voto in Molise per eleggere il nuovo presidente di regione e il nuovo consiglio regionale. Affluenza bassa alle urne.

Il Molise al voto – Il Molise alle urne per eleggere il nuovo consiglio regionale e il presidente della giunta dopo l’interruzione della legislatura del 2000 per vizi nella presentazione della documentazione di alcune liste. Al voto sono chiamate circa 352.917 persone.
I candidati sono quattro, il centrosinistra sperimenta il “Nuovo Ulivo” candidando Paolo di Laura Frattura che guida la coalizione formata da Pd, Idv, Costruire Democrazia, Alternativa, Rifondazione comunista, Sel e Partito Socialista.
Il candidato di centrodestra è Michele Iorio, sostenuto da Pdl, Udc, Adc, Molise Civile, Progetto Molise, Forza Sud e Udeur. Ha fatto molto discutere la sua scelta di togliere dal simbolo della lista il nome del premier.
Giovan Carmine Mancini de La destra è il terzo candidato, mentre la lista Movimento Cinque stelle ha come candidato Antonio Federico.

I dati sull’affluenza – Alle 12,00 di ieri si è registrata un’affluenza in forte calo.
Nei 136 comuni molisani aveva votato solo l’8,35% degli aventi diritto contro il 9,89% del 2006.
Del 10,82 la percentuale nel Comune di Campobasso (13.25% nel 2006); del 9.91% in quello di Isernia (11.81% nel 2006). A Termoli (Campobasso), ha votato il 9.58% degli aventi diritto (11.25% nel 2006). A Montenero di Bisaccia (Campobasso), il 6.55% contro il 7.48% del 2006.

Matteo Oliviero