Serie A, Novara-Bologna 0-2: Ramirez e Acquafresca decidono il match

Novara-Bologna 0-2 – Colpo del Bologna, che alla prima di Pioli sulla panchina rossoblu, sbanca il Piola battendo il Novara per 0-2 e mette un primo, fondamentale tassello verso  la salvezza. I felsinei non sono forse belli da vedere, ma cinici e concreti come serve a chi lotta nelle zone basse della classifica. A Sky Sport, Attilio Tesser sottolinea come il risultato sia a suo avviso ingiusto: “La partita si è decisa con il gol del Bologna, nella loro prima azione della gara, dopo che per 45 minuti c’è stata una squadra sola in campo, il Novara“. Pioli elogia i suoi e la loro voglia di riscatto: “La squadra e tutto l’ambiente è concentrato sulla vittoria. Siamo stati determinati ed attenti, soffrendo molto contro un buon Novara, ma trovando i gol nei momenti decisivi“.

Cambi – Il primo tempo si apre con le due squadre che appaiono contratte, tanto che la prima occasione si ha solo al 14′: Morimoto viene cercato in area, cerca la conclusione, ma Agliardi esce bene e respinge. Molti scontri di gioco portano addirittura a 3 sostituzioni, due per il Novara e una per gli ospiti. Diamanti lascia il posto a Ramirez e l’uruguaiano diventa decisivo: al 49′ Di Vaio riesce a tenere un buon pallone al limite dell’area piemontese ed a servirlo al compagno, che batte Fontana, entrato al posto di Ujkani ricoverato in ospedale, con un bel destro a girare.

Confusione – La ripresa si apre sulla falsa riga di ciò che si era visto nella prima frazione di gara, ma il gioco è, se possibile, ancora meno fluido e le azioni sono spesso confusionarie. Una buona opportunità capita sui piedi di Di Vaio all’ 11′, ma Fontano è bravo a scegliere il tempo dell’uscita. Pochi minuti dopo arriva il raddoppio ospite con Acquafresca, che servito in contropiede si presenta solo davanti al portiere piemontese e lo batte con freddezza. Al minuto 23′ è ancora Di Vaio a presentarsi solo di fronte a Fontana, ma ancora una volta si fa ipnotizzare dall estremo difensore.

Alberto Ducci