31 anni di REM : Greatest hits

Il Greatest hits – Dopo la notizia shock del loro imminente scioglimento, data in un post dello scorso 21 settembre nel loro sito web ufficiale, che ha sconvolto e lasciato in lacrime molti dei loro fans, i R.E.M. tornano a far parlare di loro con l’annuncio della loro ultima e definitiva raccolta: R.E.M., PART LIES, PART HEART, PART TRUTH, PART GARBAGE, 1982– 2011. In uscita il 15 novembre prossimo, l’album è una vera e propria retrospettiva della mitica band di Athens, che ripercorre la loro intera carriera per la prima volta in assoluto, dagli esordi con l’etichetta IRS (dal 1982 al 1987) fino agli anni con la Warner Bros (dal 1988 fino ad oggi).  Quaranta canzoni per rivivere le stesse emozioni e gli stessi ricordi, sempre vividi nella memoria di ogni fans, di oltre tre decenni di questa storica band.

Gli inediti – Dunque un cd che registra un tuffo nel passato per i R.E.M. ,  che non lasciano però a mani vuote i loro più fedeli seguaci. Infatti la raccolta avrà al suo interno delle novità: oltre alle note di copertina scritte dai membri della stessa band, Berry, Buck, Mills e Stipe, l’album conterrà anche tre nuove canzoni che i R.E.M. hanno completato dopo l’uscita del loro ultimo album “Collapse into now”. Gli inediti si intitolano: “A Month of Saturdays“,  “Hallelujah” e “We All Go Back To Where We Belong“, quest’ultimo sarà trasmesso per la primissima volta in radio oggi  (giorno in cui sarà possibile anche l’acquisto digitalmente). I tre brani sono stati registrati nel corso dell’estate ad Atene insieme a Jacknife Lee, produttore dei loro due ultimi album “Accelerate e “Collapse Into Now”,  grazie ai quali, guadagnandosi ottime recensioni e notevoli incassi nelle vendite, la band di Athens può abbandonare la scena musicale a testa alta, lasciando però sicuramente un vuoto che nessuno mai potrà colmare.

Maria Rosa Tamborrino