Berlusconi rimanda il Decreto Sviluppo: Non ci sono i fondi al momento

Roma – Berlusconi sul decreto sviluppo: “Al momento non abbiamo i fondi necessari”. Poi rassicura sulla tenuta della maggioranza: “Situazione tranquilla, faremo tutte le riforme, anche quella elettorale“.

Decreto sviluppo rimandato? –Stiamo cercando di inventarci qualcosa, ha spiegato oggi il premier in riferimento al decreto sviluppo allo studio del governo. “Non c’è fretta”, ha continuato Berlusconi il provvedimento sarà presentato “solo quando sarà convincente con”provvedimenti che possano davvero stimolare la crescita. Il problema non ci sono soldi“.
Berlusconi non dice nulla sul contenuto del decreto, “a partire dalle 19 e fino a notte fonda” ci sarà una riunione dedicata proprio a questo argomento con “ministri e tecnici”.
Ha precisato però di essere contrario alla patrimoniale. “Io sono contrario, ma non mi sento di esprimere le opinioni degli altri esponenti della maggioranza“.

La tenuta della maggioranza – Parlando del governo e della tenuta della maggioranza,  il presidente del Consiglio assicura che “la situazione è tranquilla e ci garantisce di andare avanti e fare le grandi riforme: l’architettura istituzionale, il fisco e quella della giustizia. Riforme fondamentali che non abbiamo potuto fare prima perché nell’alleanza c’era chi si opponeva“.
E sulla legge elettorale, per la quale sono già state raccolte le firme necessarie, il premier ricorda che “non ce ne sarà bisogno. Penso che possiamo intervenire cambiando la legge elettorale, non è ora il primo problema, comunque si può fare prima del referendum“.

Matteo Oliviero