Libia: Hillary Clinton a Tripoli per incontrare Jalil

Il segretario di Stato Usa Hillary Clinton è arrivato questa a Tripoli per incontrare il presidente del Consiglio nazionale libico Mustafa Abdel Jalil. La notizia, riportata dalla France Presse, ha avuto subito grande risonanza, poiché si tratta della prima visita di un alto esponente dell’amministrazione Usa dalla caduta del regime di Gheddafi.

Tappa a Malta – Nel corso della sua visita lampo, Hillary Clinton, tra strette misure di sicurezza, incontrerà anche il primo ministro delle Finanze e del Petrolio Ali Tarhuni. A bordo del volo che da Washington l’ha portata a Tripoli, il capo della diplomazia americana ha fatto una tappa anche a Malta, dove ha ringraziato le autorità locali per il ruolo svolto durante il conflitto libico, in particolar modo, per le operazioni di evacuazione delle migliaia di occidentali presenti a Tripoli, compreso lo staff diplomatico americano. A Malta Hillary Clinton ha incontrato il primo ministro maltese Lawrence Gonzi: «L’isola di Malta è piccola, ma molto importante per il contibuto che ha dato alla pace nella regione. Gli Stati Uniti danno un grande valore a questa collaborazione», ha detto il segretario di stato americano, secondo quanto riportato dai media locali. La Clinton è il secondo segretario di Stato americano in visita a Malta, dopo James Baker che, nel 1989, partecipò ad un summit con l’allora leader sovietico Mikhail Gorbaciov. Durante le poche ore in cui il segretario di Stato americano si fermerà nella capitale libica, avrà anche un incontro con rappresentanti della società civili, donne e giovani libici. Un alto responsabile del Dipartimento di Stato americano ha dichiarato che gli Stati Uniti auspicano di stabilire nuovi rapporti con la popolazione civile libica.

Francesca Theodosiu