Calciomercato Inter: Moratti estasiato da Hazard. Lucas obiettivo concreto

Calciomercato Inter“Hazard si è confermato quello che già sapevamo: ha molta fantasia, mi è piaciuto”.  Così il presidente dell’Inter Massimo Moratti ha commentato la prestazione del giovane talento che ha comunque brillato nella sconfitta del suo Lille contro i meneghini. A gennaio il portafoglio del patron nerazzurro potrebbe tornare ad aprirsi, per mettere mano ad una rosa che attualmente ha mostrato diversi limiti, soprattutto per quanto concerne la creatività di un gioco che soffre la mancanza di un Wesley Snejider al cento per cento. Nella lista dei propri desideri Moratti ha inserito da tempo il centrocampista belga oggi in forza ai campioni di Francia. Hazard potrebbe essere anche un investimento sul futuro, visto che è del 1991: è un fantasista di certo non dotato del senso del gol (solo 20 reti in 120 gare con la maglia rossa) ma è dotato di indiscutibile talento e fantasia. Già quest’estate sembrava che il belga dovesse lasciare il Lille per accasarsi all’Arsenal, ma l’operazione non è mai decollata veramente. Non è da escludere che l’Inter vada all’assalto del giocatore già durante la prossima sessione di mercato.

Nuovo assalto per Lucas – È stato uno degli obiettivi nerazzurri di questa estate e potrebbe presto tornare in orbita Inter. Il diciannovenne brasiliano Lucas è conteso dai maggiori club europei, sebbene l’Inter finora si sia dimostrata la società maggiormente determinata all’acquisizione del talentuoso centrocampista del San Paolo. Il giocatore comunque piace molto anche a Milan, Real Madrid e Roma e anche delle proprie prospettive future Lucas questo ha parlato in un’intervista concessa al sito ufficiale della Fifa. “Sono felice che i grandi club europei sono interessati a me, perché dimostra che sto facendo bene il mio lavoro. Ma sono ancora molto giovane ed ho molto da imparare. In questo momento sono concentrato solo sul San Paolo. Voglio vincere qui, scrivere le mie pagine nella storia del club e solo dopo averlo fatto considererò un’esperienza all’estero”.

 

Marco Valerio