Champions League, Milan-Bate Borisov 2-0: Boateng ed Ibra regolano i bielorussi

Milan-Bate Borisov 2-0. Il Milan ha battuto il Bate Borisov per 2 a 0, grazie alle reti messe a segno dall’attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic (33’) e dal centrocampista ghanese Kevin Prince Boateng (70’). La vittoria ottenuta contro la formazione bielorussa, allenata dal giovane tecnico Viktor Goncharenko, è davvero importante per la squadra rossonera: la compagine di Massimiliano Allegri è salita infatti a quota 7 punti nella classifica del girone H della Uefa Champions League (lo stesso del Barça di Messi, ndr), ed è ad un passo dalla qualificazione alla fase successiva, dove andranno in scena solamente gare ad eliminazione diretta.

Brivido Van Bommel – Il Bate è arrivato a Milano per giocarsela senza timori. Il Milan ha risposto con le incursioni di Ibra ed Aquilani, che ha centrato un palo all’11’. Il pericolo corso con l’ex-juventino ha spento il Bate, ed ha acceso la squadra di Allegri, che ci ha provato nuovamente con Ibra ed Aquilani. Intorno alla mezz’ora di gioco c’è stato però un retro-passaggio errato di Van Bommel, che ha dato il via libera a Bressan: solamente un’ottima parata di Abbiati ha evitato guai peggiori al Milan. Milan che poi è andato sull’1-0 con la fiondata di Ibrahimovic (33’).

Si rivede Mexes – Ad inizio ripresa il Bate ha mantenuto il pallino del gioco, ed ha sfiorato l’1-1 con Kezman e Bordachev (bloccati egregiamente da Nesta ed Abbiati). Gli uomini di Allegri si sono dati una smossa, ed hanno messo sotto assedio l’area di rigore bielorussa con le discese di Abate, le invenzioni di Cassano e le conclusioni di Ibrahimovic. La rete del 2-0 è arrivata al 70’, con la splendida sassata di Boateng. Il doppio vantaggio ha permesso al Milan di controllare il match, e di rivedere in campo Mexes, che finalmente ha esordito con la maglia rossonera addosso.

Simone Lo Iacono