Sono Zaia e Formigoni i governatori più amati d’Italia

E dopo la top ten dei sindaci è arrivata anche quella dei governatori, che – secondo le stime elaborate dalla Datamonitor – incorona il leghista Luca Zaia e il pidiellino Roberto Formigoni. Sono loro, infatti, i presidenti di Regione più apprezzati dello Stivale, seguiti a ruota dal toscano Enrico Rossi e da Vasco Errani (Emilia Romagna). A chiudere la classifica dei dieci governatori più amati (che contempla la presenza di due sole donne), il leader di Sel, Nichi Vendola e il presidente della Basilicata, Vito De Filippo.

Zaia e Formigoni on the top – Nel gradino più alto, seppur per pochissimo, si piazza il leghista Luca Zaia. E’ lui, con il 60,2% dei consensi, il presidente di Regione (il Veneto) più apprezzato dagli italiani secondo lo studio Monitoregione realizzato dall’istituto di ricerca Datamonitor. Lo segue il plurigovernatore della Lombardia, Roberto Formigoni, che con il 60% dei consensi si aggiudica la medaglia d’argento. Bronzo, invece, per Enrico Rossi, governatore democratico della Toscana, che incassa il gradimento del 59,4% degli intervistati.

Al quarto posto si piazza Vasco Errani, presidente della Regione Emilia Romagna ed esponente del Pd (58,2%), seguito (un po’ a sorpresa) dal governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, leader dell’Mpa (56,5%). Il calabrese pidiellino Giuseppe Scopelliti (56,4%) precede le uniche due presenze “rosa” della top ten: la governatrice del Lazio, Renata Polverini (Pdl), che si aggiudica il settimo posto con il 55,9% dei consensi, e Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria appartenente al Pd (54%). “Fanalini di coda” sono, invece, il governatore della Puglia, Nichi Vendola (Sel), che si ferma al nono posto con il 53,9% dei consensi, e il presidente della Basilicata, Vito De Filippo (Pd) che chiude la top ten con un 53,2%.

Gradimento bipartisan – La fotografia scattata da Datamonitor certifica una perfetta “parità” tra maggioranza e opposizione: 5 governatori appartengono allo schieramento di centrodestra e 5 a quello di centrosinistra, e una distribuzione geografica sostanzialmente equilibrata: 4 presidenti del Nord, 4 del Sud e 2 del Centro. Le interviste che hanno reso possibile la realizzazione del sondaggio sono state raccolte nel periodo compreso tra il 3 luglio e il 21 settembre.

Maria Saporito