Uomini e Donne: ex tronisti invidiano le nuove prove

Novità nel programma – “Maria, noi siamo tutti molto invidiosi dei nostri eredi” – questo il commento a caldo di tutti, o quasi, gli ex tronisti delle scorse edizioni del programma Uomini e Donne. Ad intervistarli è stata la rivista Visto che li ha interpellati per esprimere il loro giudizio e il loro parere sui nuovi protagonisti del trono blu e sulla nuova accattivante e avvincente formula del programma di Maria De Filippi. Sicuramente quella di far superare delle prove ai nuovi tronisti è stata una scelta vincente da parte della redazione del programma di Canale 5, un modo per stemperare il clima fin troppo acceso (soprattutto negli scorsi giorni con la lite tra Cristian ed Emanuele) e per far sorridere il pubblico nello studio e a casa. Le prove servono soprattutto ai tronisti a tempo: due dei quattro ragazzi infatti, Emanuele Salvatori, Cristian Gallella, Francesco Monte e Riccardo Martini, qualora non superassero le prove a cui saranno sottoposti, rischiano di alzarsi dal trono ed uscire dallo studio per sempre. Le prove da superare sono molto curiose, e sono state scelte con cura dagli autori, proprio per mettere in luce pregi e difetti dei tronisti: prove di abilità domestica come cucinare, cambiare una ruota di un’auto, montare un mobile. E poi un paio di candid camera a loro insaputa. I tronisti sono stati le vittime di alcune candid molto gustose: una parrucchiera fantasiosa e una costumista altrettanto bizzarra hanno sperimentato con loro un nuovo look con parrucche e abiti Anni 80, mentre la responsabile dell’ufficio stampa di Uomini e Donne, Betty Soldati, ha finto di intervistarli per poi sparlare con un finto ufficio casting alle loro spalle, mettendo in risalto tutti i loro difetti e manie.

Commenti degli ex – ”È davvero un’idea molto carina”, commenta Marco Meloni, 35 anni. L’ex tronista sardo della passata edizione ha così commentato le novità del programma: “La redazione trova sempre la ricetta per far appassionare gli spettatori, anche se accostare due personaggi già popolari a due sconosciuti penalizza questi ultimi”. “Chi guarda il programma è più incuriosito. Da questa edizione il pubblico ha la possibilità di conoscere nuovi lati dei protagonisti, che altrimenti non verrebbero fuori” – questo invece il commento di Gianfranco Apicerni, 26 anni, che nella scorsa edizione condivideva il trono proprio al fianco di Marco Meloni. Giorgio Alfieri, 31 anni, ora impegnato come secondo regista di Io canto, ammette: “Mi sarei divertito parecchio anch’io, ma avrei fatto una pessima figura, soprattutto in cucina. Invece, con le candid camera avrei dato il meglio di me. Innovare fa sempre bene e il pubblico ti segue con più attenzione. Brava Maria”. Dello stesso parere è anche Giovanni Conversano, 32 anni, che dice: “La ventata di novità ha rinfrescato una trasmissione che negli ultimi tempi aveva bisogno di originalità. Per i tronisti è importante far vedere il proprio lato autoironico e nelle esterne classiche non c’è tempo. Anche a me sarebbe piaciuto avere l’opportunità delle prove in studio”.

Maria Rosa Tamborrino