Venezuela, Chavez ritorna: Sconfitto il cancro

Ritorno da vincitore. Il presidente venezuelano Hugo Chavez, 57 anni, è tornato stamane a Caracas dopo le cure ricevute a Cuba per il cancro. Quattro cicli di chemioterapia e scrupolosi esami hanno infatti avuto la meglio sulla grave malattia, donandogli nuovamente la serenità. “Sono libero dalla malattia” ha affermato il capo di Stato venezuelano appena atterrato. Adesso dovrà mantenere la sua promessa. Prima di partire per l’Avana aveva fatto un voto religioso, giurando di compiere un pellegrinaggio al santuario di “Santo Cristo de la Grita” qualora fosse guarito. Così è stato: Chavez perciò si recherà presto nella piccola cittadina al confine con la Colombia. Al termine del suo viaggio, come annunciato dal ministro dell’Energia e del Petrolio Rafael Ramirez, pronuncerà un importante e ufficiale discorso.

Massima allerta in futuro. “Il nuovo Chavez è tornato” ha affermato un rigenerato presidente. Tuttavia, nonostante la gioia e le raggianti dichiarazioni, in campo medico è necessario dimostrarsi più cauti. “L’affermazione di essere libero dal cancro è troppo ottimistica – ha affermato all’agenzia Reuters un esperto statunitense in materia – Non importa per quale tipo di tumore sia stato curato, è ragionevolmente troppo presto per dirlo”. Infatti, il male oscuro potrebbe tornare. Per questa ragione, proprio come ha detto Chavez non appena tornato, “verrà monitorata quella che era stata una malattia”. La buona notizia di oggi è tuttavia il ritorno alla normalità per il presidente venezuelano: il futuro è ignoto a tutti, ma la prima partita per la vita l’ha vinta Chavez.

Emanuele Ballacci