Pagelle Udinese-Atletico Madrid: Benatia super, Abdi sottotono

Pagelle Udinese-Atletico Madrid – Un passo importante verso i sedicesimi. Forse decisivo. L’Udinese batte dell’Atletico Madrid per 2-0 e vola in solitudine in vetta al gruppo I. Al “Friuli” la gara si decide negli ultimissimi minuti: vantaggio di Benatia all’88’, raddoppio di Floro Flores in contropiede al 93′. Grazie a questo successo ed al contemporaneo pareggio tra Rennes e Celtic, la qualificazione ai sedicesimi è sempre più vicina. “Penso che abbiamo fatto un brutto primo tempo – il commento di Guidolin a fine gara –, forse per timidezza. Modificando la squadra contro un avversario di spessore ci capita questo, come successo col Celtic. Poi nella ripresa abbiamo alzato i ritmi, abbiamo corso fino alla fine e giocato da Udinese. Il risultato colto nel finale è stato forse casuale, ma non importa. La palla più importante nel primo tempo, inoltre, l’abbiamo avuta noi pur non giocando bene. Sono molto contento per Floro Flores: è uno dei più bravi centravanti che abbia mai allenato. Sono felice che alla prima abbia già fatto la differenza: lui sa che lo apprezzo“.

UdineseBenatia 8: Per distacco il migliore in campo. Ha giocato una partita mostruosa, chiudendo su chiunque si avvicinasse dalle sue parti. Falcao, schierato unica punta da Manzano, è capitato spesso dalle sue parti finendo con le ossa rotte. Non contento di quanto fatto in difesa, è anche andato a segnare la rete con cui i friulani hanno sbloccato l’incontro. E’ lui uno dei principali artefici della super difesa di Guidolin. Floro Flores 7, Danilo 6,5, Basta 6,5, Fabbrini 6,5, Handanovic 6, Domizzi 6, Badu 6, Armero 6, Doubai 5,5, Pinzi 5,5, Pereyra 5, Asamoah s.v., Abdi 5: A Glashow, contro il Celtic, era stato decisivo con il rigore a tempo scaduto che aveva permesso ai friulani di strappare un punto pesante. Ieri, al contrario, è stato poco più di un fantasma: mai uno spunto, mai una giocata degna di nota. Non è un caso che Guidolin lo abbia cambiato nell’intervallo: con Fabbrini si è vista un’Udinese diversa (All. Guidolin 6,5).

Atletico Madrid Gabi 6,5: Per un’ora abbondante è il vero padrone del centrocampo. Detta i tempi del gioco degli spagnoli, ispira le manovre offensive e, quando serve, è pronto ad andare alla conclusione: sfiora due volte la rete con altrettanti tentativi dal limite dell’area. Stanco, viene sostituito a 10′ dal termine: sarà un caso ma da quel momento l’Udinese prende in mano la gara e porta a casa i tre punti. Courtois 6,5, Filipe Luis 6,5, Pizzi 6,5, Perea 6, Miranda 6, Diego 6, Juanfran 6, Paulo Assuncao 5,5, Reyes 5,5, Godin 5, Adrian Lopez s.v., Koke s.v., Falcao 5: Alla vigilia era, assieme a Diego, lo spauracchio della difesa di Guidolin. Se il brasiliano si è disimpegnato discretamente, l’ex centravanti del Porto non si è visto praticamente mai. L’unica giocata degna di nota è stata una conclusione fuori bersaglio a metà primo tempo. Poi, complice un super Benatia, è sparito dal match (All. Manzano 6).

Pier Francesco Caracciolo