Pdl verso governo transitorio? Schifani: Ipotesi fantasiosa

A far filtrare l’indiscrezione è stato ieri il Corriere della Sera, che ha riferito di una cena che si sarebbe svolta lunedì scorso in un famoso ristorante romano. A tavola erano seduti tutti i big del Pdl: da Angelino Alfano a Denis Verdini, da Fabrizio Cicchitto a Maurizio Lupi, a Renato Schifani. E proprio il presidente del Senato sarebbe stato l’ospite d’onore o, per meglio dire, il commensale più “corteggiato” della serata; l’uomo su cui sarebbe caduta la scelta di un possibile leader alla guida di un nuovo governo transitorio. Un’opzione protamente smentita dal protagonista della vicenda: “Questa ipotesi è a dir poco fantasiosa“, ha tagliato corto la seconda carica dello Stato.

Schifani e il governo transitorio – La notizia è clamorosa, ma per il momento non supportata da prove nette. In un articolo pubblicato ieri, Il Corriere della Sera ha raccontato di una cena che si sarebbe svolta lunedì a Roma tra i “pesi massimi” del Pdl. Un incontro ristrettissimo nel corso del quale i berlusconiani più incalliti avrebbero passato in rassegna le possibili “vie d’uscita” da imboccare nel caso in cui il governo retto da Silvio Berlusconi dovesse cadere. Un’opzione che, nonostante la fiducia recentemente incassata alla Camera, stando a quanto riferito dal quotidiano di via Solferino, non sembrerebbe così improbabile ai pidiellini più fedeli al Cavaliere, che avrebbero approntato un piano b, ipotizzando la nomina di Renato Schifani a capo di un eventuale governo di transizione (aperto all’Udc) che dovrebbe portare alla prossima primavera.

Le smentite dei  presunti commensali – Rumors non confermati e anzi prontamente smentiti dai protagonisti della vicenda. A partire dallo stesso Schifani: “Ho letto il Corriere della Sera – ha detto ieri – e definisco quelle ipotesi a dir poco fantasiose e pittoresche“. “Vedo che si sta aprendo una discussione sul nulla – ha rincarato il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto – a partire da una riunione che lunedì non c’è stata, su un governo Schifani che nessuno si è sognato di ipotizzare. Schifani sta facendo benissimo il presidente del Senato e – ha concluso Cicchitto – per altro verso siamo impegnati a far sì che il governo Berlusconi arrivi fino al 2013”.

Maria Saporito