“Le nevi del Kilimangiaro”: un film d’autore, tra Hugo, poesia e povertà

Film in uscita– Sarà la Sacher distribuzione a curare l’uscita di “Le nevi del Kilimangiaro”, film di Robert Guédiguian ispirato al poema di Victor Hugo “Les pauvres gens”. “La fine della poesia – ha dichiarato il regista – ovvero il momento in cui il povero pescatore decide di adottare i figli della vicina morta dicendo ‘avevamo cinque figli, ora saranno sette’ e quando scopre che la moglie, avendo preso per prima l’iniziativa, ha già portato i bambini a casa, è assolutamente struggente. Tanta bontà, tanta generosità è esemplare. E poi, c’è questa convergenza, quel gesto d’amore che unisce i due personaggi, l’uomo e la donna, ugualmente generosi. Ho subito pensato che sarebbe stata una fine stupenda per un film“. “Le nevi del Kilimangiaro” uscirà nelle sale italiane il prossimo 2 dicembre.
Sinossi – Nonostante la recente perdita del lavoro, Michel vive felicemente, circondato dall’affetto degli amici, dei figli e dei nipoti, insieme alla moglie Claire con la quale ha condiviso trent’anni di matrimonio e di impegno politico. Le loro coscienze sono immacolate tanto quanto la loro visione della vita. Questa armonia viene spezzata il giorno in cui due sconosciuti armati entrano nella loro casa derubandoli dei loro risparmi e lasciandoli sotto shock. Lo shock è ancora più forte quando scoprono che l’aggressione è opera di un giovane operaio licenziato insieme a Michel. Quella violenza è opera di uno di loro. Se l’interrogativo è amaro – per chi e per cosa abbiamo lottato? – la risposta sarà inattesa, felice e struggente al tempo stesso.

Roberto Del Bove