Pannella a cena dal Cavaliere: Almeno lui ci ascolta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:05

A velocizzare il processo di rottura tra i Radicali e il Pd potrebbe essere una cena a cui Marco Pannella e alcuni esponenti del suo partito hanno partecipato due sere fa. Si tratta di un banchetto organizzato nella residenza romana di Silvio Berlusconi, che – stando a quanto riportato dai Radicali sul loro sito – avrebbe prestato grande attenzione alle questioni poste dagli ex alleati. Risultato? Un Pd sempre più lontano e molti internauti delusi: “Siete come Scilipoti“, hanno affondato i più arrabbiati.

A cena dal premier – A ironizzare per primi sull’accaduto sono stati Marco Pannella e Rita Bernardini, due degli insoliti invitati a palazzo Grazioli. “I Radicali magneno, s’abbuffano, trattano grana, a casa ed a cena con Silvio Berlusconi“, hanno scritto sul loro sito per commentare con una battuta la notizia che due sere fa ha fatto il giro delle agenzie di stampa. Un’ironia che – come vedremo – non tutti hanno gradito e condiviso. Di certo c’è che Marco Pannella,  Rita Bernardini, Maria Antonietta Farina Coscioni e Valter Vecellio si sono seduti a tavola col presidente del Consiglio, banchettando anche con Angelino Alfano e con l’immancabile Gianni Letta.

La critica al Pd che non ascolta – “Potremo e dovremo continuare a votare sempre contro il governo, come abbiamo sempre fatto – ha spiegato lo storico leader dei Radicali –  ma, diciamo, contro un governo che dimostra almeno che ha un presidente del Consiglio che comunque ascolta, ascolta noi Radicali. Li ascolta, poi vedremo quello che accade”. Parole che hanno fatto il paio con quanto aggiunto poco dopo: ” Abbiamo posto al premier – ha spiegato Pannella – gli stessi temi rivolti a Bersani e compagni, esattamente le stesse questioni: di riforma americana della legge elettorale e del tipo di Stato; sopratutto di giustizia, amnistia, indulto; ci ha posto domande, informazioni; abbiamo parlato di eutanasia, di questioni ‘etiche’ (che sono questioni sociali): in fondo – ha precisato il Radicale – di tutto quello su cui vorremmo discutere da anni con il Pd, quando per esempio partecipavamo con Prodi al governo, ma da allora credo che in tutto siamo riusciti a parlare nella sede pubblica del Pd due volte: una volta con la segreteria Franceschini e l’altra con l’attuale segretario. Furono ‘comunicazioni’ – ha concluso Pannella – sicuramente meno ascoltate e meno seguite”.

La rabbia su Internet – Ma le presunte “giustificazioni” del Radicale non hanno convinto i tanti supporter, che hanno sfogano la loro rabbia sulla Rete: “Almeno risparmiateci il tentativo di rivestire il mercato delle vacche in corso di un’aura di impegno civile e sociale”, è stato il commento di un internauta, mentre il più impietoso ha scritto: “Per soldi fate come Scilipoti. Eseguite ordini e basta. Che vergogna!”.

Maria Saporito

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!