Moto2, Malesia: Luthi vince, secondo Bradl beffato dalla bandiera rossa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:04

Moto2, Gp Malesia – Già nella calda mattinata di Sepang era ufficiale l’assenza di Marc Marquez. Oltre a dolori a testa, gambe e collo si era aggiunto anche un problema all’occhio sinistro, impedendo allo spagnolo nel modo più assoluto di prender parte alla gara. Stefan Bradl quindi aveva tra le mani la prima vera possibilità di vincere la sfida iridata della Moto2, a patto di salire sul gradino più alto del podio. Il tedesco, forte anche della seconda posizione in griglia, è partito assolutamente concentrato e pronto a lottare per la vittoria. Puntuale partenza perfetta e ritmo subito indiavolato, a precedere il poleman Thomas Luthi penalizzato da un avvio troppo nervoso e teso.

Finale interrotto – Ad un certo punto Bradl pareva essere riuscito a scappare da solo, pregustando la gioia di un titolo importantissimo per il motociclismo tedesco. Dopo però il primo quarto di gara Luthi ha ritrovato la calma, cambiando il passo ed annullando giro dopo giro il gap con il leader. A otto giri dalla fine il duo era unito, iniziando un duello prima di studio per poi esplodere tra staccate e brucianti accelerazioni. Lo svizzero ha dato il via alle danze, sorpassando Stefan ed abbassando ancora di più il limite. La Kalex numero 65 teneva comunque bene il passo, probabilmente preparando il contro-sorpasso al giro successivo. Peccato che tutti i piani sono stati completamente annullati da una bandiera rossa, giustamente sventolato dopo una brutta caduta di Alex Pons rimasto inerme proprio in mezzo alla pista.

Classifica – Lo spagnolo ha picchiato duro con la testa, ma fortunatamente le sue condizioni non sono preoccupanti. Con i piloti fermi nella pit-lane la classifica finale è stata stilata in base all’ultimo passaggio sul traguardo, confermando la vittoria di Luthi e rinviando il trionfo iridato di Bradl, ora con un vantaggio di 23 punti in classifica rispetto all’assente Marquez. Terzo Espargaro pressato da De Angelis, bene quarto dopo una partenza poco efficace. Michele Pirro 7° è il migliore degli italiani, davanti ad un poco efficace Iannone 9°. Fuori Pasini, De Rosa e Corti, incredibilmente centrato dalla moto di Simonie Corsi nelle fasi più concitate della gara. Anche per la classe di mezzo i giochi si chiuderanno nell’ultimo appuntamento di Valencia. A seguire la classifica finale:01)Thomas Luthi 02)Stefan Bradl 03)Pol Espargaro 04)Alex De Angelis 05)Dominique Aegerter 06)Mika Kallio 07)Michele Pirro 08)Aleix Espargaro 09)Andrea Iannone 10)Scott Redding 11)Tito Rabat 12)Kenan Sofuoglu 13)Jules Cluzel 14)Mike Di Meglio 15)Xavier Simeon 16)Axel Pons 17)Kenny Noyes 18)Joan Olive 19)Jordi Torres 20)Mohamad Zamri Baba 21)Ivan Moreno 22)Hafizh Syahrin

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!