Robbie Williams: sarà di nuovo solista nel 2012

Robbie Williams, Take That – A un passo dal finire il suo nono album e a due anni di distanza da quello registrato prima della riconciliazione con i Take That, Robbie Williams dichiara di voler tornare a cantare da solo e per un’altra etichetta. Pochi mesi dopo la fine del Progress Live Tour, il tour che ha mobilitato milioni di fans di tutta Europa per la rinconciliazione del gruppo, Williams ha deciso di ricreare un nuovo 1996, divorziando in “maniera amicale“, almeno così dice lui, nuovamente dalla  band. Il tour, secondo le stime del Daily Mail, ha fruttato al cantante la cifra esorbitante di 10 milioni di sterline, per non dimenticare gli incassi dell’album Progress, di cui i Take That nel solo 2010 (anno dell’uscita) hanno venduto oltre 3 milioni di copie.

La nuova etichetta –  Secondo il quotidiano britannico The Telegraph, Robbie ha voluto starafare e ha annunciato un’altra novità: dopo 15 anni di colloborazione con la casa discografica EMI, è passato alla Universal Music Group e ha subito firmato il contratto per un nuovo album.  Alcuni brani dell’album, la cui uscita è prevista nel 2012, sarebbero già pronti e l’artista ne è entusiasta. David Joseph, uno dei dirigenti della Universal, ha dichiarato in proposito: “Ho avuto la possibilità di ascoltare in anteprima le nuove creazioni di Robbie Williams e trovo che abbia raggiunto il massimo della creatività. Siamo sul punto di concretizzare una collaborazione che si annuncia davvero speciale”.

Valentina Aiuto