Sci femminile, Soelden: s’arrende la Briglione. Trionfa la Vonn

Sci, Soelden – Si sono infrante nella seconda discesa le speranze di Federica Briglione di vincere la prima gara della stagione, nel gigante femminile di Coppa del Mondo di Soelden. Dopo aver staccato tutti nella prima manche facendo segnare il miglior tempo, di 1’09″43, l’azzurra ha dovuto arrendersi per aver incrociato le punte degli scii. Sfuma così un’occasione per portare in alto i colori azzurri dello scii e per la Briglione la possibilità d’aprire la stagione al meglio.  “Non sono delusa – ha dichiarato a fine gara – ho avuto la dimostrazione di essere in una buona condizione di forma e di poter essere veloce sugli sci. Ora volterò pagina e ci riproverò già nella prossima gara. Non ho nemmeno capito bene cosa mi sia successo: ho perso per un attimo lo sci esterno e, nel recuperarlo, mi si sono incrociati gli sci e sono finita per terra. Ora rimarrò a Soelden per allenarmi un po’ in slalom, poi partirò per gli Stati Uniti dove ci sarà il gigante di Aspen. E lì ci riproverò“.

La classifica – La gara è stata vinta poi dalla statunitense Lidsey Vonn, solo quarta nella prima manche, che ha registrato un tempo di 2’24″43. Per l’americana è la prima vittoria in carriera di uno slalom gigante. Seconda la tedesca Viktoria Rebensburg (2’24″47)  seguita dall’ austriaca Elisabeth Goergl (2’24″83). Stessa sorte della Briglione anche per l’altra azzurra Manuela Moelgg, fuori nella seconda discesa dopo l’undicesimo tempo della prima prova. Nel tabellone finale c’è stato spazio per due sole italiane: Irene Curtoni 19/ma con un distacco di 2″76 dalla Vonn e la veneta Giulia Gianesini 22/ma in ritardo di 2″91.

Gianluca Purgatorio