Calciomercato Milan: Gattuso non pensa al ritiro

Calciomercato Milan – In casa Milan oggi è stato il giorno di Gennaro Gattuso che, in conferenza stampa, ha fatto chiarezza sul suo lungo stop ai box e sulle possibilità di un rientro in tempi rapidi, mostrandosi tenace e combattente dietro i microfoni alla stessa maniera di come lo è in campo. Davanti a un microfono coperto da una maglia rossonera con il nome di Simoncelli, per ricordare il giovane pilota scomparso ieri, il centrocampista rossonero ha voluto fare chiarezza sulle sue condizioni: “Ho un problema al nervo dell’occhio, dopo 50 giorni di stop ci vogliono ancora quattro mesi e poi mi opero. Posso allenarmi, ma non posso giocare perché in campo vedo doppio. C’è stato un momento in cui pensavo al peggio, ora però voglio tornare a giocare. Il Milan mi è stato vicino”.

Ritiro? Non ora – Gattuso ha poi proseguito la propria conferenza stampa escludendo qualsiasi ipotesi disfattista sulle proprie condizioni di salute e allontanando l’ipotesi di un imminente ritiro. “Oggi eravate preoccupati perché potevo dire di voler smettere, ma ce ne vuole per abbattermi. Io sto lottando con un uomo invisibile, vedere doppio non è bello. Più che al calcio, penso al quotidiano, non poter guidare o portare i figli a scuola. La forza me la dà il fatto che riesco ad allenarmi con continuità. La cosa più importante è tornare ad essere una persona normale nel quotidiano. Quando abbiamo escluso tutte le ipotesi più brutte, come il tumore al cervello, è stato un sospiro di sollievo (…)Se ho mai pensato di smettere? Ripeto, c’è stato un momento in cui non pensavo al calcio, ho pensato al peggio. Al calcio ho pensato quando le cose più gravi hanno cominciato a scomparire. Nello spogliatoio mi sento importante, per loro sono un punto di riferimento, fa parte del mio modo di essere. Se posso fare qualcosa per i compagni o per tutto l’ambiente del Milan, sono a disposizione. Mi sento molto fortunato a far parte di questa famiglia”.

 

Marco Valerio