Juventus, Conte: “Occhio alla Viola”

Occhio alla Viola – Archiviato il pareggio casalingo contro il Genoa, in casa Juve è tempo già di guardare avanti. Martedì sera ci sarà la Fiorentina e Antonio Conte non si fida del momento no degli uomini di Mihajlovic: “La Fiorentina ha 9 punti, ma ne meriterebbe molti di più. Ha perso in modo rocambolesco contro la Lazio, mentre con il Catania avrebbe meritato di vincere. Sarà una partita davvero difficile: la squadra di Mihajlovic si difende molto bene e poi davanti ha giocatori del calibro di Jovetic, Cerci, Vargas e Gilardino…Calciatori bravissimi nel creare la superiorità numerica, per cui dovremo fare molta attenzioneEvitare, dunque, di ripetere gli errori visti contro il Genoa:  “Avevamo la partita in mano, eravamo sereni, forse troppo. E’ stata una grande delusione, ma questo ci deve insegnare a stare sempre sul pezzo: io, la squadra, i tifosi. Prima di tutto dobbiamo ritrovare la vera Juventus. Non dimentichiamoci delle due stagioni passate, nessuno può permettersi di fare proclami: sarebbe una cosa da pazzi, creerebbe solo false illusioni“.

Modulo e uomini – Conte fa capire che si potrebbe rivalutare l’ipotesi del 4-1-4-1, visto il probabile recupero del cileno Vidal: “Ieri ha svolto un primo allenamento differenziato e poi si è aggregato al gruppo, quindi dovrebbe essere disponibile. Valuterò attentamente il suo impego. Abbiamo diverse soluzioni e diverse incognite: Giaccherini è infortunato, Krasic in difficoltà, Elia e Estigarribia si stanno ancora integrando. Per questo sto valutando anche altre soluzioni“. Probabile quindi l’impiego di Vucinic come esterno sinistro. Ultima battuta sulle condizioni di Quagliarella, recuperato da un po’, ma che in questa stagione non ha ancora esordito collezionando alcune panchine e molte tribune: “Punto molto su di lui e lo considero un punto fermo, perché può farci fare il salto di qualità. Viene da un brutto infortunio e ora sta a lui. Deve solo darmi la possibilità di pensare che in settimana, durante gli allenamenti, lui è stato il migliore e io lo schiero subito. Quando accadrà questo, giocherà“.

Gianluca Purgatorio