Pagelle Roma-Palermo: Lamela inizio col botto, Pinilla dove sei?

Pagelle Roma-Palermo   Pronto riscatto per la Roma di Luis Enrique che rialza la testa dopo la sconfitta nel derby e batte all’Olimpico il Palermo 1-0. Decide un gran gol dell’argentino Lamela, al debutto in Serie A, dopo soli sette minuti di giocoUn successo accolto con moderata soddisfazione dal tecnico giallorosso nel dopopartita: “Il risultato è sempre la cosa più importante – dice ai microfoni di Sky – anche se noi cerchiamo di proporre gioco in ogni partita e di crescere un passo per volta. Certo, quando ci sono anche i risultati è meglio…”. Per il protagonista di giornata, Lamela, tante belle parole e un consiglio, quello di non montarsi la testa: “E’ un giocatore molto forte, che può e deve crescere ancora tanto. Mi sono piaciuti il suo atteggiamento e la sua personalità, al di là del goal“. Sorride, invece, Devis Mangia con chi, scherzando ma non troppo, pensa che il tecnico rosanero adesso rischi la panchina: ”

Pagelle Roma – Lamela 7: la classe non è acqua. Al tanto atteso debutto con la maglia della Roma il diciannovenne argentino non soffre la pressione e mette a segno, dopo soli sette minuti di gioco, un gol bellissimo e difficile da dimenticare. Tecnico e veloce, si muove bene in attacco e tiene costantemente in apprensione la retroguardia rosanero. Al 58’ potrebbe fare il bis, ma la palla va fuori di un soffio. Futuro assicurato. Stekelenburg 7, De Rossi 6,5, Burdisso 6,5, Bojan 6,5, Heinze s.v., J.Angel 6, Perrotta 6, Pizarro 6,5, , Gago 6, Cassetti 6, Osvaldo 5,5, Borriello 5,5, Juan 5,5: non è nelle migliori condizioni e si vede. Ha i piedi per costruire gioco dalla difesa e lo fa, ma da metà primo tempo in poi comincia a risentire della velocità di Hernandez. Forse qualche sua incertezza di troppo fa decidere il mister giallorosso di preferirgli il coriaceo Heinze al 78’. (All. Luis Enrique 6,5)

 

Pagelle Palermo – Balzaretti 6,5: mai indomito. Spinge lungo la fascia con la solita grande vivacità per sostenere la fase d’attacco e dimostrandosi comunque reattivo nei recuperi difensivi. Duella con Borriello prima e Bojan nel finale. Una spina nel fianco per la difesa giallorossa. Tzorvas 6, Miccoli 6, Migliaccio 6, Acquah 6, Hernandez 5,5, Pisano 5,5, Silvestre 5,5, Barreto 5,5, Cetto 6, Zahavi 5, Ilicic 5; , Pinilla 5, Della Rocca 5: deletereo. Meno di un ora di gioco nella quale non si dimostra particolarmente incisivo per la manovra offensiva dei siciliani. Al 52’ tira reiteratamente la maglia a Lamela proiettato in avanti e si becca il giallo. Mangia allora decide di toglierlo inserendo al suo posto il difensore argentino Cetto e spostando in mezzo al campo Migliaccio. Da quel momento in poi il Palermo sfiora ripetutamente il pareggio. (All. Mangia 5,5)

 

Umberto Grano