Reggio Calabria, sospese tre mense scolastiche per carenze igienico-sanitarie

Chiuse tre mense a Reggio. Carenze igienico-sanitarie e strutturali: questa la motivazione che ha portato alla sospensione dell’attività di tre mense scolastiche in provincia di Reggio Calabria, dopo alcune ispezioni dei carabinieri del Nas del capoluogo calabro. I controlli hanno interessato la mensa dell’istituto comprensivo ”D.M.” di Cittanova, gestita dalla ditta H.G.P; della scuola materna ”Trieste” di Polistena, in appalto alla cooperativa L.M., e dell’istituto scolastico comprensivo statale di Palmi, in appalto alla cooperativa C.S.

Scatta la sospensione. Le sospensioni sono state decise dai dirigenti del servizio igiene alimenti e nutrizione dell’azienda sanitaria di Reggio Calabria. Nello specifico, non sarebbero stati rispettati i requisiti minimi previsti dalla normativa e i locali erano in precarie condizioni igienico-sanitarie e strutturali. Per i genitori è fondamentale che i bambini mangino fuori casa in modo corretto e in condizioni igienico “a norma”: resta da capire ora quanto a lungo resterà applicato il provvedimento di sospensione e quanto tempo avranno quindi le cooperative per regolarizzare le loro attività.

Adriana Ruggeri