Smau 2011: Uffizi touch, la App che ti porta al museo

Smau 2011: Uffizi Touch. Esposta allo SMAU 2011 nello stand della Cisco, Uffizi Touch  è stata presentata su un enorme schermo touchscreen che sembrava voler portare il visitatore a toccare con mano i dipinti della galleria d’arte più suggestiva della Toscana e forse d’Italia, gli Uffizi.Questa applicazione, studiata per poter esporre la grande varietà delle opere contenute negli Uffizi di Firenze, ha come fine  non solo la divulgazione tramite smartphone e tablet, ma ha soprattutto il compito di allestire “totem” e stazioni di consultazione. L’obiettivo è quello di portare il museo fiorentino in tutto il mondo. La piattaforma presentata in fiera su schermo touch a cornice nera (personalizzabile da 32” a 70”) è basata sulle tecnologie ArsTouch e XLimage  e sfrutta le potenzialità di  Windows 7.

Più di 1000 opere a portata di dito. Il sistema può essere venduto sia come app da consultare direttamente, sia con l’allestimento “Uffizi Touch Totem”,  oppure anche come “Quadro” o “Studio”. In tutti i casi la particolarità dell’applicazione sta nel fatto di poter visionare ognuna delle 1150 opere del museo in maniera interattiva e “godendo” di una  starodinaria definizione. I dipinti sono stati fotografati utilizzando una definizione che va dai 40 ai 150 megapixel e possono essere toccati ed analizzati “al microscopio”

Il percorso parte dalla pianta degli Uffizi conosciuti, per arrivare ai magazzini e visionare le opere non esposte. Un dipinto può essere zoomato, visionato nei particolari, richiedendo informazioni sull’artista o il periodo, ma anche spaziare nel confronto tra opere o una parte di esse.  Allo Smau si sono potuti ammirare dipinti rinascimentali e scegliere particolari quali i paesaggi in secondo piano, confrontandoli poi con quelli di altre opere. L’applicazione è dunque pensata sia per lo studio che per il businness dei musei, ma anche per una consultazione espressamente più ludica.  Il software ha inoltre partecipato all’Expo di Shanghai 2010, selezionato dal ministero per la Pubblica Amministrazione e l’innovazione  . Una tecnologia italiana che ha portato nel mondo l’Italia dell’arte.

IT