Papilloma virus: consigliato il vaccino anche per i maschi

Agli uomini il vaccino per l’Hpv. Anche gli uomini dovrebbero essere vaccinati contro il Papilloma virus (HPV). Il vaccino sarebbe uno strumento valido per proteggere i giovani maschi contro condilomi o verruche genitali, lesioni precancerose e rare forme di cancro. Secondo il comitato di medici statunitense Advisory Committee on Immunization Practice, l’Hpv è un tumore legato all’attività sessuale che colpisce anche i maschi ed è consigliabile il vaccino anche ai ragazzi dagli 11 ai 21 anni.

Limitare il contagio. Dal 2007 in Italia il vaccino è offerto gratuitamente alle bambine fino a 12 anni, perché efficace nella prevenzione dei tumori del collo dell’utero e infezioni all’apparato genito-urinario. Studi recenti hanno dimostrato la stessa efficacia dei vaccini anche nell’uomo e l’intento sarebbe quello di limitare la diffusione di infezioni da HPV, ridurre le possibilità di contagio durante i rapporti sessuali e, quindi, ridurre il rischio di tumori e problemi di fertilità anche nell’uomo e nelle donne non vaccinate. Secondo la commissione, ogni anno negli Usa il virus causa 15 mila tumori nelle donne e 7 mila tra gli uomini. “Vaccinare i ragazzi di 11-12 anni costa quanto poche ore di guerra in Afghanistan – afferma Michael Marcy della University of Southern California e membro del comitato -. Questo è un vaccino contro il cancro, una cosa che abbiamo sempre sognato”.

Adriana Ruggeri