Probabili formazioni Genoa-Roma: Merkel confermato. Borini gioca al posto di Lamela

Probabili formazioni Genoa-Roma. Stasera al Marassi si affronteranno due squadre col morale alle stelle, che cercano altre conferme in campionato. Il Genoa infatti ha bloccato la capolista Juventus sul 2-2 sabato scorso, mentre la Roma ha vinto domenica pomeriggio contro un Palermo bello ma sfortunato sotto rete. Nella gara giocata nel febbraio scorso, che costò tra l’altro il posto a Ranieri, si è imposto il Genoa in rimonta, che ha vinto per 4-3. Gli uomini scelti dalla Can di A per dirigere il match di stasera sono l’arbitro Gervasoni, gli assistenti di linea Rosi e Grilli, il Quarto Uomo Guida.  

Malesani ha due dubbi – La terribile bufera d’acqua e vento che si è abbattuta in queste ultime ore sulla Liguria, ha imposto al Genoa di allenarsi al chiuso. Le ultime sgambate hanno convinto Malesani ha schierare la stessa formazione messa in campo contro la Juve, ma non è da escludere un utilizzo di Kucka e Caracciolo al posto di Rossi e Jankovic. Questa dovrebbe essere la probabile formazione: (4-3-1-2) – Frey; Mesto Dainelli Moretti Antonelli; Rossi Seymour Veloso; Merkel; Palacio Jankovic. A disposizione: Lupatelli, Bovo, Granqvist, Kucka, Jorquera, Pratto, Caracciolo. Allenatore: Malesani. Indisponibili: Zè Eduardo. Squalificati: Kaladze (3 giornate).   

Lamela parte dalla panchina – Luis Enrique non ha voluto caricare i suoi ragazzi di lavoro nell’ultimo allenamento svolto a Trigoria. L’allenatore iberico però ha mischiato le carte nella seduta svolta al centro sportivo Fulvio Bernardini: Perrotta infatti potrebbe giocare al posto di Pizarro, mentre Borini e Bojan potrebbero prendere il posto di Lamela e Osvaldo in attacco. Questa dovrebbe essere la probabile formazione: (4-3-3) – Stekelenburg; Cassetti Burdisso Heinze Taddei; Gago De Rossi Perrotta; Borini Bojan Borriello. A disposizione: Curci, Josè Angel, Juan, Pizarro, Greco, Lamela, Osvaldo. Allenatore: Luis Enrique. Indisponibili: Totti, Cicinho, Rosi, Lobont, Pjanic, Kjaer. Squalificati: nessuno.  

Simone Lo Iacono