Serie A, 9^ giornata: Milan forza 4, bene il Napoli. Stop per Inter e Lazio, cade la Roma

 

Serie A, 9^ giornata- Un Milan in forma smagliante si sbarazza con un roboante 4-1 di un Parma che, dopo un buon inizio, soffre la classe dei rossoneri: mattatore della serata, a sorpresa, è stato Antonio Nocerino con la sua prima tripletta in Serie A. Torna alla vittoria il Napoli che vince e convince 2-0 contro l’ Udinese grazie ad una prodezza di Lavezzi e ad una incornata di Maggio. Non ne approfitta la Lazio che viene bloccata 1-1 in casa dal buon Catania di Montella: a Klose risponde Bergessio. Con lo stesso risultato pareggia l’Inter che salva la pelle nel finale grazie a Castellazzi che para un rigore a Denis. Cade la Roma in casa del Genoa per 2-1 grazie ad un gol fortunoso di Kucka nel finale.

Sorpresa Bologna- Nelle altre partite di giornata sorprende la vittoria esterna del Bologna in casa del Chievo: decide un gol di Acquafresca ad inizio ripresa. Pareggiano con lo stesso risultato di 1-1 Cesena-Cagliari e Novara-Siena. Nell’anticipo del martedì invece la Juventus ha vinto 2-1 contro la Fiorentina grazie ai gol di Bonucci e Matri. Ecco tutti i risultati della 9^ giornata: Juventus-Fiorentina 2-1; Atalanta-Inter 1-1; Cesena-Cagliari 1-1; Chievo-Bologna 0-1; Genoa-Roma 2-1; Lazio-Catania 1-1; Milan-Parma 4-1; Napoli-Udinese 2-0; Novara-Siena 1-1; Palermo-Lecce giovedì 20.45 .

Juventus capolista- E’ un campionato avvincente e sempre più combattuto. Dopo l’Udinese, tocca alla Juventus portarsi in testa alla classifica a quota 16 punti. Non ne approfitta la Lazio che, con una vittoria contro il Catania, sarebbe balzata in testa. Di questa situazione ne giovano ampiamente Milan e Napoli che rosicchiano punti preziosi portandosi a soli 2 punti dalla vetta. Male la Roma che mostra ancora dei limiti nell’atteggiamento difensivo, così come l’Inter che non decolla nel gioco e nei risultati. Questa la classifica dopo 8 giornate di campionato: Juventus 16 punti; Lazio, Udinese 15; Milan, Napoli 14; Cagliari 13; Genoa 12; Roma, Catania 11; Siena, Palermo* 10; Atalanta(-6), Fiorentina, Chievo, Parma 9; Inter 8; Bologna 7; Novara 6; Lecce 4*; Cesena 3. *Palermo e Lecce una partita in meno.

 

Antonio Pellegrino