Castellitto e la Cruz al Festival internazionale del Film

Venuto al mondo, Festival Internazionale del Film – Ad aprire la prima serata del Festival Internazionale del Film di Roma è stata Penelepe Cruz, che torna in Italia per parlare del nuovo film di Sergio Castellitto “Venuto al mondo”,tratto dall’omonimo romanzo di Margaret Mazzantini con Emile Hirsch. Dunque, dopo il successo di Non ti muovere, del 2004, si ristabilisce questo sodalizio con grande entusiasmo da parte della Cruz: “Lavorare qui, con Sergio, e interpretare il personaggio di Gemma per me è stato come vincere la lotteria. Anche se lavoriamo molto e il film è duro e complicato, ogni giorno mi sveglio con il sorriso”. “Questi due libri mi hanno cambiato come donna e come artista. Sento una grande responsabilità nell’interpretare questo nuovo personaggio, è il più interessante che mi sia capitato, ci sto mettendo tutta la mia passione” ha concluso la Cruz.

Castellitto – “E’ un privilegio incontrare un talento come quello di Penelope, è stato come ritrovare un talento generoso. Condividere un set significa provare emozioni e disagi, condividerlo con persone di cui ti fidi è un privilegio”. Come aver nel cast Emile “che ha la capacità di mettere insieme purezza e saggezza” ha affermato Castellitto. Il film è girato in parte in Italia in parte a Sarajevo, una città che secondo Castellitto comunica «calore, pena, rabbia per ciò che è accaduto: perché lì non c’è stata una guerra, ma un assedio dove sono stati uccisi bambini».

Donatella Donato