Liguria: tragico bilancio

6 morti e 8 dispersi – E’ questo il bilancio accertato fino a questo momento del disastro provocato dalle inondazioni degli ultimi due giorni. Oltre all’apocalittico panorama di case semidistrutte dalla furia dell’acqua, ci sono località in cui le persone hanno perso tutto: ammonta a 350 il numero di persone sfollate e ospitate in edifici messi a disposizione dai comuni, tra cui edifici comunali, campi sportivi e palazzo dello sport di La Spezia.

Servono generi di prima necessità – Moltissimi abitanti delle Cinque Terre sono isolati, senza luce e gas e raggiungibili solo dal mare, perciò i comuni e la prefettura hanno richiesto l’intervento di volontari per far fronte alla grave emergenza e per riuscire a raggiungere tutte le persone isolate portando loro i generi di prima necessità.  Più di venti strade provinciali restano ancora chiuse compresa l’unica via d’accesso al paese di Vernazza che è completamente isolato. Si prevede di riuscire a riaprire entro domani la A15 e la A12, mentre ci vorrà altro tempo per riuscire a ripulire dai detriti la linea ferroviaria interrotta nel tratto tra Monterosso e Corniglia.

Più fondi alla Protezione Civile -C’è grande preoccupazione da parte del governo per la mancanza di fondi da destinare alla Protezione Civile e alla difesa del suolo, forze fondamentali in queste situazioni di grave emergenza.

Marta Lock