Pagelle Napoli-Udinese: Lavezzi e De Sanctis super, Torje il peggiore in campo

Pagelle Napoli-Udinese – L’Udinese crolla in casa del Napoli per 2-0 sotto i colpi di Lavezzi e Maggio, entrambi in rete nella prima frazione di gioco. Prima sconfitta per i friuliani in campionato che ora dovranno guardarsi le spalle proprio dai partenopei che fanno un decisivo passo avanti in classifica. Il tecnico Mazzarri, per motivi non ancora resi noti, ha preferito declinare l’incontro con i giornalisti e l’unico calciatore azzurro ad esprimere la propria opinione sulla gara è stato il man of the match Ezequiel Lavezzi: “Sono contento per il gol arrivato dopo tanto tempo. La vittoria è stata importante e meritatissima contro un avversario molto forte“. Sereno Guidolin che non rimprovera i suoi e riconosce il merito degli avversari: “Non sono arrabbiato, abbiamo giocato bene ma il Napoli ha vinto meritatamente. Potevamo evitare di prendere il secondo gol, sarebbe stata meno dura“.

Pagelle NapoliLavezzi 7,5: il Pocho ritorna al gol al San Paolo dopo un anno esatto dal suo ultimo centro casalingo. Grazie alle sue folate offensive, è l’uomo in più del Napoli e si dimostra essere il pericolo numero uno per la difesa bianconera. De Sanctis 7, Aronica 7, Cannavaro 7, Campagnaro 6,5, Maggio 6,5, Dzemaili 6,5, Inler 6,5, Hamsik 6, Dossena 6, Cavani 6, Santana 6, Mascara S.V., Zuniga 5,5: entra in campo nella seconda parte di gara e potrebbe da subito mettere il suo marchio sulla gara. Da solo davanti ad Handanovic però, spreca incredibilmente al lato una ghiotta occasione che poteva portare il punteggio sul 3-0. (All. Mazzarri 6,5)

Pagelle UdineseHandanovic 7: nonostante i due gol subiti, si dimostra essere tra i portieri più forti del mondo. Scongiura in più di un’occasione il 3-0 degli avversari ed è il solo ad eccellere tra i suoi compagni di squadra. Asamoah 6,5, Armero 6,5, Pinzi 6, Benatia 6, Danilo 5,5, Ferronetti 5,5, Basta 5,5, Badu 5,5, Fabbrini 5,5, Neuton 5,5, Floro Flores 5, Abdi S.V., Torje 4,5: descritto come il nuovo Sancez, il giovane rumeno non riesce a caricarsi il peso dell’attacco sulle spalle in assenza di Di Natale. Mai pericoloso dalle parti di De Sanctis e punito da Guidolin con la sostituzione durante l’intervallo della partita. (All. Guidolin 5,5)

Giuseppe Carotenuto