Pagelle Novara-Siena: Rigoni dinamico, Calaiò puntuale

Pagelle Novara-Siena – Novara generoso, Siena solido. Questa la fotografia dell’incontro del Piola. Al termine di 90′ combattuti, la gara si chiude sull’1-1: vantaggio ospite dopo 17′ con Calaiò, lesto ad appoggiare in rete una palla respinta da Fontana. Il pareggio dei piemontesi arriva a 10′ dalla fine quando Gemiti inventa un gran sinistro dal limite che si infila nel sette. “Ringrazio il pubblico, è stato fondamentale per questa rimonta – le parole di Tesser –. Il pareggio è sicuramente meritato, abbiamo giocato un’ottima seconda parte di gara. Purtroppo abbiamo preso gol ancora con la squadra schierata: in Serie A non possiamo permetterci questi errori“. Soddisfatto Sannino, al terzo risultato utile consecutivo: “Il pareggio è il risultato giusto. Il primo tempo è stato esemplare, nel secondo abbiamo messo un difensore in più e abbiamo fatto fatica a ripartire. Il Novara gioca a calcio e lo fa con qualità, sono felice per il punto conquistato“.

Novara – Rigoni 6,5: Corsa, dinamismo e qualità. Nel grigiore di un centrocampo con poca inventiva (anche Pinardi ieri sera ha deluso), sono sue le iniziative migliori. Bravo sia nel gestire la palla che negli inserimenti, impensierisce due volte Brkic con un paio di conclusioni da fuori. Non è un caso che il Novara sfondi più a sinistra, soprattutto nella seconda parte di gara. Centurioni 6,5, Gemiti 6,5, Fontana 6, Dellafiore 6, Mazzarani 6, Jeda 6, Paci 5,5, Porcari 5,5, Pinardi 5,5, Meggiorini 5,5, Giorgi 5, Ludi s.v., Garcia 5: Sembra iniziare con il piglio giusto, proponendosi due volte sull’out mancino. In fase arretrata, però, sono dolori: ogni volta che Angelo lo punta riesce a saltarlo con estrema facilità. Proprio da un cross dell’esterno di Sannino nasce la rete del momentaneo vantaggio. Capito l’andazzo, Tesser lo cambia con Gemiti: scelta quantomai azzeccata (All. Tesser 6).

Siena – Calaiò 6,5: Uno di quelli a cui non si rinuncia mai, anche in serate di ampio turnover. Si piazza al centro dell’attacco e fa reparto da solo, anche perché Gonzalez è in serata no. Sfrutta l’unica vera occasione per mettere a segno il gol del vantaggio, secondo in tre giorni dopo quello contro il Cesena. Ancora una volta decisivo. Pesoli 6,5, Angelo 6,5, Bolzoni 6,5, Brkic 6, Contini 6, Del Grosso 6, Vergassola 6, Mannini 6, Vitiello 5,5, Brienza 5,5, Reginaldo 5,5, Terzi s.v., Gonzalez 5: Qualche discreta giocata alternata a grandi, grandissime pause. Nel primo tempo, su una bella ripartenza orchestrata da Calaiò, calcia debolmente su Fontana. Poi lentamente sparisce dai radar. Esce a 20′ dalla fine tra gli applausi dei tifosi: quelli del Novara, però, in memoria dei vecchi tempi (All. Sannino 6).

Pier Francesco Caracciolo