Serie A, Lazio-Catania 1-1: Bergessio blocca la fuga biancoceleste

Lazio-Catania 1-1. Il primato in classifica della Lazio è durato pochissimo. La formazione di Reja non è riuscita infatti a battere il Catania allo stadio Olimpico, dopo essere passata in vantaggio al 17’, grazie all’ennesima prodezza dell’eterno Klose. La formazione etnea guidata da Montella ha trovato il pari nella ripresa, col gol messo a segno dall’attaccante argentino Bergessio (63’). Col pareggio conquistato in casa contro la squadra rossazzurra, la Lazio ha dunque salutato momentaneamente il vertice della classifica della Serie A, che comunque non è poi tanto lontano, visto che i biancocelesti sono distanti solamente 1 punto dalla capolista Juventus.

Klose sblocca il match – All’Olimpico si è vista una Lazio molto pimpante, che ha cercato di mettere alle corde il Catania durante le prime battute di gioco. La formazione di Montella ha superato brillantemente l’impasse iniziale, ed ha iniziato a macinare gioco, per creare delle difficoltà alla squadra di Reja. La Lazio però non si è fatta sorprendere dall’atteggiamento produttivo del Catania, ed è passata in vantaggio al 17’ con Klose. Sotto di un gol, la squadra rossazzurra ha provato a reagire con le incursioni di Almiron e Marchese, che hanno aperto però dei pericolosi varchi all’infruttuoso contropiede dei biancocelesti.

Bergessio riacciuffa i capitolini – Nella ripresa il Catania ha cercato sin da subito di ribaltare le sorti del match. Inizialmente sono stati Lodi e Bergessio a sfiorare il gol del pari, ma la Lazio è riuscita a salvarsi sulle loro iniziative. Al 63’ Marchetti non ha potuto fare nulla sul tiro vincente dell’attaccante argentino. Reja ha deciso così di inserire Hernanes, per dare maggiore brio all’attacco laziale. Brio che si è visto in campo per alcuni minuti, ma che poi è scomparso tra le fitte maglie della difesa rossazzurra, che hanno bloccato ogni iniziativa biancoceleste fino al termine della gara.

Simone Lo Iacono