Serie A, Napoli-Udinese 2-0: Lavezzi e Maggio decidono il big match del San Paolo

Napoli-Udinese 2-0 – Il big match del San Paolo tra Napoli e Udinese si chiude con la netta vittoria dei padroni di casa per 2-0. Di Lavezzi e Maggio le reti che affondano i bianconeri già nel primo tempo e permettono agli azzurri di amministrare nel migliore dei modi la seconda frazione di gioco. Importante passo avanti dei partenopei in classifica che accorciano le distanza dalla vetta rafforzando la quarta posizione a pari merito con il Milan. Friuliani che inciampano nella prima sconfitta in campionato dopo un ruolino di marcia estremamente positivo.

Gara decisa già nel primo tempoMazzarri e Guidolin decidono di non stravolgere le formazioni titolari e, a parte le scelte forzate dagli infortuni, entrambi schierano i titolarissimi del momento. Il Napoli parte subito all’assalto e cerca di impadronirsi del campo già dai primi minuti andando addirittura in gol con Hamsik fermato però da un fuorigioco millimetrico. E’ solo il preludio al gol che arriva al 20′: scambio Lavezzi-Cavani-Lavezzi e il Pocho insacca alle spalle di Handanovic con un bel tiro al volo. Pochi minuti dopo è ancora Lavezzi che sfiora la rete sfruttando un’indecisione della difesa bianconera, ma il portiere avversario è bravo a contrastarlo. Reagisce l’Udinese con Floro Flores e Asamoah che però vengono bloccati miracolosamente da De Sanctis. Nonostante la reazione friuliana, è ancora il Napoli ad andare in gol prima dell’intervallo. Splendido schema da calcio piazzato con Inler che serve Dzemaili pronto a pennellare al centro per il colpo di testa vincente di Maggio. 2-0 e fine del primo tempo.

Napoli di contropiede – Inizia la ripresa con Guidolin che ricorre subito ad un cambio inserendo Fabbrini per uno spento Torje. L’Udinese cerca il gol per riaprire un match compromesso e ci prova con un insistente possesso palla che però risulta essere troppo sterile per impensierire la difesa azzurra. Il Napoli resta ad aspettare gli avversari cercando di ripartire in contropiede ad ogni recupero palla. Nonostante i 2 gol di vantaggio, sono ancora i padroni di casa ad andare vicinissimi al gol nella ripresa grazie alle ripartenze veloci. Ci prova prima Lavezzi che indemoniato si vede respingere un tiro angolatissimo da Handanovic. Poi è il turno di Zuniga che appena entrato spreca una ghiotta occasione da solo davanti al portiere avversario. Infine è Dossena che sfiora il 3-0 allo scadere con un tiro cross verso Cavani che crea grossi grattacapi alla difesa bianconera. Dopo 4′ di recupero arriva il triplice fischio di De Marco che mette fine alla gara: 2-0 il punteggio finale.

Giuseppe Carotenuto