Riassunto Don Matteo 8: settima puntata del 27 ottobre

In onda Su Rai 1 ieri sera. I telespettatori continuano ad essere fedeli a Don Matteo. L’ottava stagione della fiction continua, infatti, a mietere successi e ieri sera, giovedì 27 ottobre, ha raggiunto risultati veramente sorprendenti. Terence Hill, Nino Frassica, Simone Montedoro, Natalina Guetta e tutti gli altri costituiscono un’ottima squadra. I loro personaggi e la storia sono talmente convincenti che i telespettatori si immedesimano e tifano affinché le cose possano andare come desidererebbero. Nella puntata di ieri, la settima, cosa è successo?

Scelta di vita. In questo primo episodio Suor Maria viene aggredita e portata in ospedale rimane in coma e riversa in pericolo di vita. Le prime indagine portano a sospettare fortemente del fidanzato di una nuova novizia, Clara, che non riesce ad accettare che il matrimonio vada a monte e che la ragazza possa intraprendere tale strada. Intanto Natalina ha abbandonato la canonica, dopo un litigio con Don Matteo, per rifugiarsi nella pace del convento, e trascorrere così un periodo di vacanza meditando sul sentimento di solitudine provato in canonica. Don Matteo ha quindi parecchi grattacapi. Da un lato l’amica in ospedale e il caso da risolvere, dall’altro l’organizzazione della canonica e l’allontanamento della sua perpetua. Mentre i carabinieri escludono le varie opzioni indagando su alcune persone, parlando con Clara, Don Matteo scopre che lei e il fratello nascondono qualcosa. Il ragazzo, infatti, col fucile del padre, molto tempo aveva involontariamente reso cieco un uomo, ospite della casa di riposo dove Clara opera e dove dice di aver avuto la vocazione. Don Matteo quindi chiede alla novizia se avesse raccontato tutto a Suor Maria e questa, rispondendo affermativamente, da la certezza, al prete, che sia proprio il fratello l’autore dell’aggressione. Concluse le indagini Tommasi può finalmente mostrare la casa alla fidanzata Patrizia che non apprezza. L’appartamento, di fronte a quello dei suoi genitori, non è quello che vuole.

Generazione Y. A Gubbio c’è un nuovo complicato intrigo su cui indagare. Viene, infatti, ritrovata morta l’odiata matrigna di Valeria. La ragazza, migliore amica di Assuntina, figlia del maresciallo Cecchini, nasconde qualcosa. La prima ad essere indagata, però, è una giovane straniera che lavorava presso la famiglia di Valeria grazie a Don Matteo. I carabinieri però sono stati depistati dalla concomitanza di determinate circostanze. A rubare in casa, però, era la figlia Valeria che insieme ad Assuntina aveva deciso di prendere oggetti di casa da rivendere al negozio vintage del paese per potersi comperare jeans firmati ed accessori all’ultima moda. Quando si scopre il tutto Valeria viene indagata anche di omicidio, gli inquirenti non si fidano più di lei, e Assuntina deve passare sotto l’ira del maresciallo che oltre ad essere deluso mette in discussione del sue capacità di padre. Le indagini però proseguono. Don Matteo, parlando con Valeria, scopre che i conti ancora non quadrano. Qualcuno, infatti, perseguitava la matrigna già da tempo. Valeria è infatti sicura che la donna avesse un amante e Don Matteo non ci mette molto a far combaciare tutti gli indizi e a correre da uno degli operai del padre che si era innamorato della donna e che non vedeva il suo sentimento corrisposto.

Alessandra Solmi