“Sento che mia figlia è ancora viva”: Romina Power continua a cercare Ylenia

Scomparsa da 17 anni – Sono passati ben 17 anni da quando si sono perse le tracce di Ylenia Carrisi e da allora sono state fatte tante ipotesi e numerosissime segnalazioni di avvistamenti, ma a parte questo niente di concreto. La ragazza stava studiando a New Orleans quando il 6 gennaio 1994 è stata denunciata la sua scomparsa, e l’ultima ad averla vista viva è stata la titolare dell’hotel in cui alloggiava insieme al musicista Alexander Masakela. Da quel giorno in poi le congetture sono state tantissime, dal sospetto che fosse finita in una setta, all’ipotesi che avesse perso la memoria per finire alla convinzione del padre Albano che si fosse suicidata a seguito di una depressione.

Sento che è viva “Non ho mai creduto che si fosse suicidata, non avrebbe avuto motivo di farlo, e sento che potrebbe essere da qualche parte nel mondo, e io non smetterò di cercarla e di sperare di poterla ritrovare un giorno.” Ha dichiarato Romina Power in un’intervista al Bild, durante il quale ha annunciato la sua partecipazione all’equivalente tedesca della trasmissione Chi l’ha visto che in Germania ha un’alta percentuale di casi risolti, e che ha deciso di dedicare alla vicenda una puntata speciale.

Continui avvistamenti – La donna è sicuramente incoraggiata dalle continue segnalazioni di avvistamenti che arrivano da ogni parte del mondo, e, se da un lato lasciano un pò di delusione quando non si concretizzano con un ritrovamento, dall’altro contribuiscono sicuramente a mantenere vive le sue speranze.

Marta Lock