Serie A, Catania-Napoli 2-1: Cavani illude i partenopei, decisiva la rete di Bergessio

Catania-Napoli 2-1 – L’anticipo delle 18.00 tra Catania e Napoli si conclude sul punteggio di 2-1 per gli etnei. Partenopei illusi dal vantaggio fulminio di Cavani, prima si fanno raggiungere da Marchese e poi superare dalla rete decisiva di Bergessio. Nel mezzo l’espulsione di Santana che facilita la gara dei rossoblu. Il Catania di Montella si conferma dunque ammazza-grandi e grazie alla vittoria raggiunge a quota 14 punti proprio il Napoli di Mazzarri. Gli azzurri invece perdono per la terza volta in campionato contro una squadra sulla carta nettamente inferiore (Chievo e Parma le altre due sconfitte).

Flash CavaniMontella in extremis preferisce schierare Gomez non ancora al 100% al posto di Maxi Lopez mentre Mazzarri si affida ad un ampio turnover in vista della trasferta europea contro il Bayern. Parte subito forte il Napoli che dopo pochi secondi va in gol con il Matador Cavani imbeccato da un cross perfetto di Dossena. Al 1′ di gioco è già 0-1 e gara in salita per i siciliani che però non si fanno influenzare dal colpo subìto. Al 25′ infatti arriva prontamente il pareggio: tiro di Gomez ribattuto da Zuniga e palla che finisce sul sinistro di Marchese che in diagonale batte De Sanctis. 1-1 e tutto da rifare per gli uomini di Mazzarri. Al 40′ il Napoli rischia di riportarsi in vantaggio ma il tiro di Lavezzi viene salvato sulla linea da Bellusci. Tre minuti dopo però arriva l’episodio decisivo: fallo di Santana su Ricchiuti, secondo giallo ed espulsione per il calciatore argentino del Napoli. Finisce il primo tempo in parità ma con il Catania in vantaggio di un uomo.

Bergessio stacca tutti – Nessun cambio nell’intervallo con Dzemaili che però si riscalda intensamente per prendere il posto lasciato vuoto da Santana. Neanche il tempo di risistemarsi tatticamente in maniera differente e il Napoli subisce il 2-1. Ricchiuti si libera sulla sinistra, crossa verso il centro dell’area di rigore e Bergessio è pronto a sovrastare i difensori avversari infilando il pallone sotto la traversa. Etnei che ribaltano il risultato e approfittano immediatamente della superiorità numerica. Il Napoli non riesce a reagire e si perde tra le varie sostituzioni e cambi di modulo apportati da Mazzarri. L’unica azione degna di nota arriva al 75′ quando Lavezzi tira di prima dal limite dell’area e sfiora il palo alla sinistra di Andujar che a fine partita risulterà come spettatore non pagante. Il Catania controlla la partita senza affanni e dopo 4′ di recupero può esultare al triplice fischio di Celi. 2-1 il punteggio finale.

Giuseppe Carotenuto