Cicchitto: la crisi non è solo dell’Italia, ma di tutta l’Europa

Misure urgenti subito“Certo, dobbiamo prendere ogni misura necessaria a risolvere la crisi in corso, ma è inutile l’attacco all’attuale esecutivo visto che la situazione grave non è solo dell’Italia bensì di tutta l’Europa” così il capogruppo del Pdl alla Camera Cicchitto, ha commentato l’attacco di Fli e di altre forze dell’opposizione, aggiungendo che non è certo con la creazione di un governo di emergenza che si possono risolvere i problemi economici che stanno investendo l’intero vecchio continente.

Berlusconi segue i mercati in crollo – Il martedì nero delle Borse europee, causato dall’annuncio del premier greco di voler sottoporre a referendum popolare l’approvazione del piano dell’Ue per far uscire il suo paese dalla crisi economica, è tenuto sotto stretta osservazione dal presidente del Consiglio, dal sottosegretario Letta e dal ministro Tremonti, impegnati anche nella messa a punto dell’operatività degli impegni presi a Bruxelles in vista del G20 di giovedì.

Bersani pronto a prendersi responsabilità Napolitano, nel corso di una lunga telefonata con il segretario del Pd, avrebbe espresso tutta la sua preoccupazione per il crollo delle Borse verificatosi nella giornata odierna, e Bersani si sarebbe detto pronto a prendersi tutte le responsabilità per risolvere la grave situazione, supportato anche dalle altre forze all’opposizione, ribadendo la necessità di formare un nuovo governo per far fronte a un’emergenza tanto grave.

Marta Lock