Rissa a Palermo, accoltellato un uomo

Ucciso dai parenti – La rissa sarebbe scoppiata vicino a via Perpignano e vedrebbe coinvolte 6 persone tra le quali c’erano anche dei familiari dell’uomo rimasto ucciso. Secondo le prime indagini svolte dai carabinieri accorsi sul luogo del delitto, la lite sarebbe stata provocata dall’ex moglie del fratello della vittima che aveva avuto un incidente con l’auto di Filippo Rosselli . Quindi Nicola Rosselli, 40 anni, e Filippo Rosselli, ex marito della donna si sono recati a casa di quest’ultima dove erano presenti anche altri familiari.

Spinte e urla – Gli animi si sono subito scaldati e i due ex coniugi sono passati dai toni aggressivi e minacciosi alle mani, provocando l’intervento del padre e dei fratelli della donna, che hanno dato inizio a una violenta lite a suon di pugni, spinte e urla sfociata poi con la morte di Nicola Rosselli ucciso con un coltello da cucina. L’uomo sarebbe stato violentemente colpito al petto e la morte è stata quasi istantanea rendendo inutile l’intervento dei medici.

Interrogatori in corso – Il medico legale sta effettuando un primo esame sul corpo dell’uomo mentre il magistrato Picchi, accorso sul luogo insieme al Nucleo investigativo dei Carabinieri, sta interrogando i presenti per capire chi lo ha colpito. Anche la donna, Rita Rosone, sembrerebbe essere rimasta ferita.

Marta Lock