Terremoto in Bassa California

Magnitudo 6.5 – Sembra che la terra non voglia smettere di tremare, oggi è la volta del Messico, e più precisamente della Bassa California dove il sisma con epicentro nelle isole di Revillagigedo, avrebbe toccato una magnitudo di 6.5 gradi della scala Richter, nel mezzo dell’Oceano Pacifico e a 10 chilometri di profondità. Secondo il centro di emergenza tsunami, non ci sarebbe nessun rischio di generazione della temuta onda anomala.

Altri sismi nella zona – La regione della Bassa California non è nuova a terremoti anche di maggiore entità, con danni a cose e persone, trovandosi molto vicino alla California statunitens, notoriamente e situata sopra una zolla in continuo movimento che fa vivere i suoi abitanti consapevoli e rassegnati al possibile arrivo del temuto Big One.

Tutta la terra trema – Certo è che negli ultimi anni i movimenti tellurici del nostro pianeta non hanno risparmiato nessuna zona: dall’Italia, con la distruzione della città dell’Aquila, e le scosse registrate anche in Veneto e in Trentino in questi ultimi giorni, al Giappone dove le devastazioni maggiori sono avvenute a seguito dello tsunami generato dalle fortissime scosse, con le conseguenze terribili nelle vicinanze della centrale nucleare causate dalla successiva fuoriuscita di radiazioni, fino ad arrivare all’ultima scossa registrata nella giornata di ieri in Cina, con una magnitudo di 5.5 della scala Richter.

Marta Lock