La Cenerentola Vanessa Hessler licenziata per aver difeso Gheddafi

Vanessa Hessler, l’ex di Gheddafi junior, licenziata dalla compagnia telefonica tedesca – L’attrice e modella italo-americana Vanessa Hessler, protagonista della fiction Cenerentola, andato in onda su Rai Uno il 30 e il 31 ottobre, è stata licenziata dalla compagnia telefonica tedesca Alice. Il motivo? L’attrice è stata fidanzata per quattro anni con Mutassim Gheddafi, quinto figlio dell’ex Rais, ucciso il 20 ottobre scorso e, non solo, non rinnega il rapporto sentimentale, ma lo difende apertamente.

Licenziata per aver difeso Gheddafi – La compagnia telefonica le avrebbe chiesto di prendere le distanza dal regime di Gheddafi, pena il recesso del contratto, ma è arrivato un no secco da parte della modella, ora attuale fidanzata di Francesco Montanari. Nell’intervista a Diva e Donna, Vanessa racconta di aver vissuto una storia d’amore passionale con Mutassim Gheddafi e chei suoi fratelli e la sua famiglia non sono così come vengono descritti, sono persone normali. Non si deve credere a tutto quello che viene detto. Noi – Francia e Gran Bretagna – abbiamo finanziato i ribelli. Queste persone non sanno quello che fanno” – afferma. E non contenta della sua posizione, continua: “In questo momento mi disgusta tutto, tranne la Libia”. E sulla morte del suo ex dice: “Non posso credere che sia vero. È tutto molto triste”. La compagnia telefonica, quindi, ha eliminato tutto il suo materiale dalla campagna pubblicitaria, togliendo le sue immagini nella pubblicità e facendo sparire il materiale promozionale nei negozi e in tutte le città tedesche. “Il suo commento è stato fatto in un momento di choc per la perdita di una persona cara”, ha dichiarato Mario Gori, manager dell’agenzia che ha sotto contratto Vanessa. “Hessler ha conosciuto il figlio di Gheddafi nella vita privata. Con il padre non ha mai avuto nulla a che fare” – conclude.

G. T.