Opposizione e terzo polo a colloquio con Napolitano

Il presidente della Repubblica sempre più preoccupato – Dopo la lunga telefonata avuta ieri con Bersani, il quale si era detto disposto a prendersi tutte le responsabilità della situazione nel caso in cui fosse nata l’esigenza di creare un governo di responsabilità nazionale, il presidente Napolitano ha convocato oggi pomeriggio sia Bersani che Casini per consultarsi nuovamente sulla situazione politica in vista della probabile riunione del consiglio dei ministri di questa sera. In questo momento è a colloquio con i rappresentanti del terzo polo Casini, Cesa, Bocchino e Rutelli.

Ministri economici riuniti – Nel frattempo a palazzo Chigi si è tenuto un vertice tra il presidente del Consiglio Berlusconi e i ministri Tremonti, Matteoli e Calderoli per rivedere le misure anticrisi da attuare urgentemente in vista del G20 di domani. La Commissione di Bilancio al Senato è già al lavoro per approvare la legge di stabilità nella quale rientrano anche le misure chieste dall’Europa, e sembrerebbero proprio quelle ad aver causato un’interruzione momentanea dei lavori per avere dei chiarimenti da parte del ministro Tremonti.

Bossi rimane fermo sull’argomento pensioni – La posizione del leader del Carroccio è sempre molto categorica per quanto riguarda le pensioni annunciando fortissime contestazioni di piazza nel caso in cui il governo proseguisse con il suo disegno di mettere mani nelle tasche dei pensionati e dei lavoratori.

Marta Lock