Bce taglia i tassi, Piazza Affari in rialzo

La decisione di Draghi – Durante il primo consiglio di politica monetaria della Bce da lui presieduto, Mario Draghi annuncia la decisione di tagliare il costo del denaro di ben 25 punti base, necessari a sostenere l’economia visti i fortissimi rischi di ribasso a livello europeo. La notizia è stata accolta molto positivamente dai mercati, al punto da riuscire a far chiudere Piazza Affari in sensibile rialzo dopo il crollo di martedì scorso.

Rialzi dovuti anche alla decisione di Papandreu – Un segnale positivo di fiducia è stato dato anche dal dietro-front di Papandreu relativo all’annullamento del referendum, che era stato la causa del crollo di tutte le Borse europee dell’altro ieri. Altro segnale positivo è stato l’accordo raggiunto a Cannes sulla crescita e l‘occupazione, oltre all’intento di creare una rete protettiva per l’Italia e la Spagna.

Mossa importante – La mossa di Mario Draghi è stata sicuramente fondamentale per far riacquistare fiducia agli investitori, soprattutto perché il quadro politico generale delle nazioni in crisi della zona euro è ancora talmente incerto e traballante da generare un’atmosfera di forte prudenza. Fondamentale per la stabilità dei mercati sarà lo stabilizzarsi della condizione economica della Grecia, che se accetterà il piano di salvataggio concordato, riuscirà a salvarsi dalla bancarotta.

Marta Lock