Caos Pdl, deputati in fuga verso l’Udc e Gruppo Misto

Fuga dal Pdl – Bonciani e D’Ippolito lasciano il Pdl e passano all’Udc. Pippo Gianni, ex Responsabili, annuncia: “All’80% voto contro la fiducia sulle misure anticrisi“. Tre parlamentari di Popolo e Territorio tornano nel gruppo Misto: “Ma restiamo fedeli a Silvio“. Maggioranza ora a 314.

Dal Pdl all’Udc – Ore di tensione all’interno del Pdl, due deputati schierati al fianco di Berlusconi sono passati, infatti al partito di Casini. 
Alessio Bonciani e Ida D’Ippolito. Benvenuti!”, ha scritto Roberto Rao dell’Udc, La scelta è stata confermata dal presidente di turno della Camera, Rocco Buttiglione, che ha formalizzato durante la seduta d’Aula il cambio di gruppo dei due deputati.

Il caso Pippo Gianni e Popolo e Territorio – La posizione di Pippo Gianni, eletto nelle liste dell’Udc e poi passato ai Reponsabili è in bilico: “Al 75-80% voterò contro le misure anticrisi del governo.  Voterò la fiducia solo dopo aver visto il decreto. Se conterrà delle norme  sull’occupazione nel Meridione e nel Centro Sud lo voterò, altrimenti non lo voterò. Io non sono stato nominato da Berlusconi e non vengo dalla maggioranza…”.
Ancora incerta la posizione di altri tre parlamentari di Popolo e Territorio, Amerigo Porfidia, Elio Belcastro e Arturo Iannaccone, passati al gruppo Misto ma “non solo confermiamo la fiducia, ma aggiungiamo che la nostra fiducia va personalmente a Silvio Berlusconi. Ricostituiamo la componente del Misto, da cui già provenivamo – perché siamo impegnati a organizzare il nostro partito sul territorio meridionale e ci serve la visibilità che ci garantisce formare una nostra componente nel Misto“.

Maggioranza torna a 314? – Secondo un primo conteggio, la maggioranza sarebbe tornata a quota 314, anche se rimangono comunque altre insidiose posizioni, come quella dei frondisti.

Matteo Oliviero