Lucia Manca: prime conferme ritrovamento cadavere

Lucia Manca, Dna: è il suo cadavere. Sarebbe di Lucia Manca, la bancaria di Marcon (Ve) scomparsa il 7 luglio scorso, il corpo trovato nei pressi di Cogollo del Cengio (Vc), in provincia di Vicenza, pochi giorni fa. La Prcoura è prudente, ma i primi riscontri arrivati dall‘esame del Dna confermerebbero che si tratterebbe della donna 52enne. I Ris di Parma hanno prelevato un campione di Dna dallo smalto dei denti e già poco dopo il ritrovamento del corpo, diverse caratteristiche (altezza e capigliatura in primis) avevano portato ad ipotizzare che il corpo trovato nel bosco fosse quello di Lucia Manca.

Venerdì il riscontro definitivo. Sebbene i dubbi sull’identità del cadavere sembrano diradarsi di ora in ora, una conferma definitiva ancora non c’è. Quest’ultima infatti dovrebbe arrivare nella giornata di domani. Secondo quanto riportato dal Giornale di Vicenza “gli investigatori hanno già informato i familiari”. Se gli attuali sospetti venissero confermati, la Procura di Venezia aprirà un fascicolo per omicidio. Fino ad oggi infatti, il fatto che Lucia Manca fosse morta non aveva trovato alcuna conferma anche parziale. Il campione di Dna prelevato dalle strutture ossee della bancaria è stato comparato con quello reperito da un oggetto appartenuto alla donna. I Ris avrebbero riscontrato coincidenza tra i due campioni messi a confronto. Da qui l’ipotesi che il cadavere trovato a Cogollo sia quello di Lucia Manca.

A.S.