Pagelle Bayern-Napoli: Mario Gomez infallibile, Fernandez non basta

Pagelle Bayern Monaco-Napoli – Un primo tempo da incubo, una ripresa gagliarda. Il Napoli esce a testa alta dall’Allianz Arena: il Bayern Monaco vince 3-2, ma i partenopei possono essere orgogliosi di quanto fatto vedere in terra bavarese. L’impatto con i tedeschi è tremendo: Mario Gomez infila tre volte De Sanctis nel giro di 42′. Una squadra qualunque crollerebbe al tappeto: non il Napoli, che reagisce, va due volte a segno con Fernandez e sfiora l’incredibile impresa. “Sono contento della prestazione che hanno fatto i miei giocatori, dal primo all’ultimo minuto – le parole di Mazzarri a fine gara –. E’ stata una grande partita da parte della mia squadra. Abbiamo commesso qualche ingenuità e l’abbiamo pagata subito, perché loro con due tiri si sono trovati in vantaggio di 2-0. Poi abbiamo preso il 3-0 quando eravamo in 10. Abbiamo fatto un secondo tempo eccezionale, le abbiamo tentate tutte. Dispiace aver perso, ma siamo contenti per aver imposto per lunghi tratti il nostro gioco ad una squadra di fenomeni. Dal punto di vista del gioco, non siamo stati inferiori ad una delle compagini più forti d’Europa“.

Bayern MonacoMario Gomez 8: Il vero mattatore della gara. La squadra, alle sue spalle, costruisce una gran mole di gioco, soprattutto nella prima parte: lui è il finalizzatore, l’uomo che deve tradurre in gol gli sforzi dei compagni. E il lavoro gli riesce benissimo. Dribbling secco su Campagnaro e diagonale incrociato al 18′, scatto sul filo dell’offside e destro sottomisura al 23′, tocco da opportunista su respinta di De Sanctis al 42′. Cecchino infallibile. Ribery 7, Schweinsteiger 6,5, Mueller 6,5, Kroos 6,5, Neuer 6, J. Boateng 6, Lahm 6, Tymoshchuk 6, Van Buyten 5,5, Luiz Gustavo 5,5, Alaba s.v., Badstuber 5: Circondato da una squadra composta da fior di campioni, dà l’impressione di essere un pesce fuor d’acqua. Nel primo tempo, per una entrataccia sulla coscia di Maggio, si becca il primo cartellino giallo. Ad un quarto d’ora dal termine è in ritardo su Cavani e lo ferma con le cattive: seconda ammonizione e gara chiusa in anticipo. L’anello debole di una corazzata (All. Heynckes 6,5).

NapoliFernandez 7: La vera sorpresa della serata partenopea. Piazzato al centro della difesa, non fa rimpiangere capitan Cannavaro, assente per squalifica. Anzi, si permette il lusso di andare due volte a segno, realizzando le prime reti con la maglia azzurra. Due gol molto simili, entrambi di testa: nel finale di primo tempo, sfruttando un cross di Lavezzi. Nella ripresa, con un tocco su traversone di Inler. De Sanctis 6,5, Lavezzi 6,5, Aronica 6, Dossena 6, Maggio 6, Inler 6, Hamsik 6, Zuniga 5, Dzemaili 5, Cavani 5, Pandev s.v., Campagnaro 5: Primo tempo da incubo. Mario Gomez lo beffa con un gran dribbling in occasione del primo gol, ma sono tante altre le occasioni in cui gli avanti del Bayern lo fanno ballare. Dalla sua parte, infatti, c’è Ribery, che su quella corsia spadroneggia. Le cose vanno meglio nella ripresa, quando Mazzarri risistema la difesa dopo l’infortunio di Aronica (All. Mazzarri 5,5).

Pier Francesco Caracciolo