Bersani: In piazza per ricostruire il Paese

Musica e politica: la manifestazione del Pd che domani invaderà piazza San Giovanni a Roma farà leva su questi due ingredienti. “Il nostro intento è quello di riunire tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro Paese”, ha spiegato il segretario nazionale Pier Luigi Bersani, che ha anche annunciato l’intervento di alcuni ospiti internazionali, coinvolti per conferire un respiro più ampio all’iniziativa.

Manifestare per ricostruire – L’inizio della manifestazione del Pd a Roma è fissato per le 12,30 di domani. Obbedienti alle istruzioni del sindaco, Gianni Alemanno, i democratici non sfileranno per le vie della città ma si incontreranno nella grande piazza che quasi un mese fa fece da teatro agli scontri tra “incappucciati” e forze dell’ordine. Uno scenario completamente diverso da quello prefigurato per domani:  “Il nostro intento è di riunire tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro Paese – ha detto Pier Luigi Bersani – per avviare insieme una ricostruzione democratica, sociale ed economica”.

Gli ospiti internazionali – E ancora: “Per riprendere il posto che ci meritiamo nel mondo c’è bisogno di uno sforzo corale – ha aggiunto il leader del Pd – Per questo chiediamo a tutti di venire in piazza con noi, alle diverse associazioni impegnate nella società, ai movimenti civili, a coloro che hanno a cuore il futuro degli italiani”. A dar loro man forte ci saranno anche alcuni ospiti internazionali: il leader della Spd tedesca, Sigmar Gabriel, il candidato alle presidenziali francesi, il socialista François Hollande e il vicepresidente della Dc cilena Jorge Burgos. Ma non mancheranno neanche l’italianissimo Antonio Di Pietro e il “capo-rottamatori” Matteo Renzi.

Maria Saporito