Europa League, Atletico Madrid-Udinese 4-0: serata da incubo per i friulani

Atletico Madrid-Udinese 4-0 – Brutto colpo per l’Udinese di Guidolin, che al Vicente Calderon viene sconfitta con un sonoro 4-0 dall’Atletico Madrid e viene raggiunta al primo posto nel girone di Europa League proprio dagli uomini di Manzano. Serata no per i friulani, con Guidolin che ai microfoni di Mediaset Premium si accolla ogni responsabilità: “Le responsabilità sono mie per quanto accaduto, però se tiro troppo il collo a dieci/undici calciatori senza dare fiducia a chi c’è dietro non credo possiamo confermarci nel tempo“. Bianconeri che comunque hanno ancora ottime speranze di passare il turno, sempre a patto di non ripetere prestazioni del genere.

Trauma – Che non sia una serata speciale per l’undici italiano lo si capisce sin dai primi minuti. L’Atletico ce ne mette precisamente 12 per portarsi sul 2-0 e dare così il primo, decisivo colpo al morale degli ospiti. Al 7′ Adrian riceve un pallone dalla destra, si libera di Ekstrand e batte Handanovic. Ancora frastornata, l’Udinese subisce il raddoppio al 12′: è ancora Adrian ad andare in rete, sfruttando un bel cross dalla sinistra. Il colpo di grazia arriva al 37′, quando l’ex juventino, Diego, finalizza un’azione ben organizzata. I friulani non vedono l’ora che arrivi il fischio che manda tutti negli spogliatoi.

Ciliegina – I primi 20 minuti della ripresa vedono ritmi più bassi rispetto alla prima frazione di gioco, ma al 20′ arriva quella che sarà l’unica fiammata della fomazione di Guidolin: Abdi, entrato a metà del primo tempo per sostituire l’infortunato Fabbrini, calcia dalla distanza e colpisce una clamorosa traversa. L’Atletico però tarpa subito le ali ai friulani e al 22′ pone il sigillo finale sul match: Falcao, servito in area di rigore, ha il tempo di fare ciò che vuole e trafigge Handanovic con un preciso destro. Nel tempo restante nulla da segnalare, anche perchè le due squadre non hanno nessuna voglia di sprecare energie inutili, anche se per motivi diversi.

Alberto Ducci