Genova: salvato da due ragazzi

Hanno rotto il parabrezza con un cric – Stava percorrendo un sottopassaggio quando è stato investito dalla piena delle acque e intrappolato all’interno dell’auto ferma, fortunatamente due ragazzi sono accorsi ad aiutarlo a uscire sfondando il parabrezza con un cric. L’uomo, ex linotipista di un quotidiano della città, è riuscito a trarsi in salvo proprio un attimo prima che le acque sommergessero e trascinassero via la sua automobile. Tragico il racconto di un altro uomo che ha assistito impotente alla morte delle due bambine e della loro mamma trascinate via dalle acque nell’androne di via Fereggiano. L’operaio di 38 anni si è gettato nel fango nel vano tentativo di salvarle, ma la bambina che è riuscita ad afferrare e tirare fuori dall’acqua, purtroppo era già morta.

Tragedia imprevedibile – Così definisce il sindaco della città quanto accaduto oggi a Genova, aggiungendo che le responsabilità di quanto successo non sono imputabili a nessuno, considerando anche che il torrente Fereggiano era già stato oggetto di lavori da parte del Comune per la messa in sicurezza e tenuto costantemente sotto controllo dalla Protezione civile. Grande preoccupazione destano i bollettini meteo che annunciano altre violente piogge.

Un treno per la salvezza – Nella stazione di Brignole è stato predisposto un treno come rifugio di emergenza per quanti si trovino nei dintorni, visto che tutta la zona intorno alla stazione è completamente allagata.

Marta Lock